Jonathan Nolan, showrunner di Westworld ha rilasciato un’intervista nel corso della quale ha dato qualche indizio su quel che potremo aspettarci dalla terza stagione. In particolare ha sottolineato quanto questi nuovi episodi si distaccheranno dallo stile delle prime due stagioni.

Ha dichiarato:

Questa stagione è un po’ meno simile ad un gioco di indovinelli e più vicina ad un’esperienza, con gli host che finalmente potranno incontrare i loro creatori. Amo gli show che trovano uno stile e vi rimangono fedeli per cento episodi, ma questo non è mai stato il nostro show. Abbiamo sempre voluto che ogni stagione trovasse i nostri personaggi in situazioni nettamente diverse. E con un cast così di talento, una delle parti più divertenti è proprio vedere la metamorfosi dei personaggi.

A proposito di personaggi e attori, nella seconda stagione vedremo la new entry Aaron Paul:

Il personaggio di Aaron metterà a dura prova le convinzioni di Dolores sulla natura dell’umanità. È il tipo di persona che non può andare a Westworld.

In precedenza l’attore aveva dichiarato:

Ciò che rende grandiosa la serie è la sua inventiva, il fatto che sia diverso e sanguinoso, ma non fugge da questi elementi, in particolare con questo nuovo arrivo. Sono eccitato all’idea di unirmi al team, posso dire solo questo.

Tra le new entry della terza stagione, oltre ad Aaron Paul, anche Vincent Cassel e Lena Waithe.

CORRELATO A WESTWORLD

La terza stagione della serie è ora attesa per il 2020. Potete rimanere aggiornati sullo show grazie ai contenuti pubblicati nella nostra scheda.

Fonte: CS

Consigliati dalla redazione