All’inizio di questa estate, il partito russo chiamato Comunisti di Russia ha emesso una dichiarazione che definisce l’acclamata miniserie Chernobyl uno “strumento ideologico progettato per diffamare e demonizzare” il popolo sovietico. In risposta, la Russia sta pianificando una propria serie in risposta allo show targato HBO, in cui un agente della CIA è identificato come l’effettivo responsabile della famigerata esplosione del reattore 4 della centrale nucleare.

Craig Mazin, il creatore della serie, non è rimasto per nulla sorpreso da questo exploit da parte del partito russo, e si è detto addirittura dalla parte di chi realizzerà il nuovo progetto. “Penso che sia difficile realizzare show televisivi e, indipendentemente da ciò che sta accadendo con la politica, Putin e il governo, nel mio cuore farò sempre il tifo per chi è là fuori a fare questo lavoro”, ha detto Mazin in risposta.

“Anche se lo scopo dello show fosse quello di dileggiarci o propagandare qualche falsa narrativa su ciò che è successo, per lo più vedo che stanno venendo massacrati su YouTube – anche i commentatori russi li stanno distruggendo – e io penso, “so come ci si sente”. In un certo senso, vorrei portare quella gente fuori a pranzo e dire loro, “siamo sulla stessa barca, io e voi”.”

Una dichiarazione che esterna un notevole grado di empatia da parte di Mazin; non resta che attendere e vedere cosa produrranno i russi in risposta a quella che è, a oggi, una delle serie più apprezzate dalla critica nella storia della televisione.

Cosa ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti!

Correlato con Chernobyl

Fonte: IndieWire

Consigliati dalla redazione