Buona parte delle serie tv che affollano il panorama attuale vanno avanti finché il pubblico continua a guardarle; sembra però che questo concetto non si possa applicare a Russian Doll, stando alle parole della creatrice e star Natasha Lyonne. L’attrice ritiene infatti che la sua creatura televisiva, che ha debuttato con ottime recensioni lo scorso febbraio ed è già stata rinnovata per una seconda stagione, non possa spingersi oltre la terza stagione.

In una nuova intervista con l’Hollywood Reporter, Lyonne ha rivelato che ha un piano di tre stagioni per Russian Doll, serie che vede la protagonista continuare a morire, solo per tornare in vita e vivere la stessa festa ancora e ancora. Ecco quanto riferito dalla creatrice nell’intervista:

“Da molti punti di vista [la immagino ancora come composta da tre stagioni], sì. Ho una visione molto concreta e sarà interessante vedere come si evolverà. La bellezza del potere della stanza degli scrittori è che Alan [Charlie Barnett] era un personaggio molto diverso nella prima stesura e nel pilot. È stato al secondo mese di scrittura che è diventato davvero vivo. Prima di allora, era stato un’intera varietà di altre figure e ora, guardando indietro, immaginare uno show senza Alan è quasi impossibile. A causa di quell’esperienza, so che deve esserci dello spazio lasciato aperto per qualcosa al di là della mia limitata immaginazione in questo momento. Forse ci saranno solo due stagioni. Forse quattro. In questo momento, mi sembra abbastanza chiaro che saranno tre.”

La prima stagione è riuscita a mantenere fresca la bizzarra premessa della reiterata morte per otto episodi, concludendo l’arco con un finale soddisfacente. Tuttavia, è una premessa che persino Lyonne, che ha co-creato la serie con Amy Poehler e Leslye Headland, sa di non poter portare avanti troppo a lungo. Ma ha già alcuni piani (senza spoiler) per la seconda stagione, che è stata annunciata da Netflix due mesi fa.

“Ho alcune idee grandi e penso che questa serie continuerà a funzionare fino a quando quel viaggio continuerà a essere interessante e varrà la pena guardarlo. Voglio imparare in tempo reale insieme a lei e al nostro pubblico”, ha detto Lyonne.

Non è stata ancora fissata una data d’uscita per la seconda stagione della serie.

Correlato con Russian Doll

Fonte: SlashFilm

Consigliati dalla redazione