Come era stato già anticipato durante il panel del San Diego Comic-Con (le cui immagini esclusive potete vedere nella gallery sottostate) la sesta stagione di The Flash sarà idealmente divisa in due parti, intervallate dal crossover di Crisi sulle terre Infinite, il cui episodio per questa serie andrà in onda il 10 dicembre su The CW, ciascuna delle quali avrà un suo oppositore del velocista scarlatto, il primo dei quali Bloodwork, sarà interpretato da Sendhil Ramamurthy.

CORRELATO – The Flash 6: il trailer e il resoconto del panel | Comic-Con 2019

Immagini ©Teresa Soldani. Vietata la riproduzione.

Noto anche come il dottor Ramsey Rosso, il personaggio di Bloodwork è stato descritto come un geniale medico specializzato in ematologia, ex collega di Caitlin Snow (Danielle Panabaker), che riallaccerà i rapporti con lei dopo un incontro inaspettato. Molto presto, però, il desiderio del dottor Rosso di sfidare le leggi della natura lo porterà ad intraprendere un percorso oscuro.
Nei fumetti, Bloodwork è relativamente nuovo ed apparso per la prima volta nel numero #29 di The Flash, intitolato “Negative, Part Two” e pubblicato nel 2017 ad opera di Joshua Williamson, Pop Mhan e Christian Duce. Qui il medico, malato da sempre di emofilia, trova un lavoro come coroner a Central City e dopo una serie di esperimenti acquisisce il potere di controllare il sangue, riuscendo a far coagulate o bruciare quello dei suoi nemici, oltre a trasformarsi in un mostro, il che lo rende uno degli avversari più pericolosi con cui Barry Allen si sia mai scontrato.

Nello show il personaggio sarà introdotto quando ancora il Team Flash starà affrontando le ripercussioni della perdita di Nora West-Allen (Jessica Parker Kennedy) oltre che le prime avvisagli di quella che sarà la crisi che esploderà a dicembre di quest’anno:
La strada sulla quale il nostro primo antagonista si troverà, assomiglierà in molti sensi a quella in cui è Barry Allen in questa stagione,” ha spiegato lo showrunner Eric Wallace in una recente intervista con EW. “Il cattivo di quest’anno, se riusciremo a far bene il nostro lavoro, sarà l’avversario più personale che Flash abbia affrontato dal punto di vista emotivo sin dallo scontro con Eobard Thawne. Perché Rosso deve far fronte a problemi molto simili a quelli di Barry, il che li avvicinerà, in un’accezione piuttosto oscura del termine”.

Per quanto concerne invece l’avversario che The Flash affronterà nella seconda parte della stagione, gli autori non hanno ancora rivelato la sua identità, ma hanno spiegato come, a quel punto, il Team Flash avrà anche a che fare con le pesanti ripercussioni della crisi:
Abbiamo trovato un modo veramente unico di rinnovare la stagione e renderla più fresca, grazie al crossover sarà tutto diviso in episodi pre e post-crisi in cui ne vedremo appunto le conseguenze, oltre ad un nuovo nemico,” ha concluso Wallace.

E proprio a proposito del crossover, è stato rivelato anche come The Monitor (LaMonica Garrett) apparirà nella première della sesta stagione:
La nostra connessione,” aveva detto Grant Gustin durante il panel del SDCC “è la nostra fine imminente, ma non possono continuare a fare lo show senza di me“, aveva detto il protagonista della serie in un’osservazione che Wallace ha poi spiegato aggiungendo:
The Monitor arriva e gli comunica che l’universo è in pericolo e che l’unico modo per salvarlo è che lui si sacrifichi,” una rivelazione che sarà difficile per Barry da accettare e che darà un certo tono alla stagione. “E’ dura sentirsi dire che dovrai morire,” ha concluso lo showrunner poco prima di rivelare che anche quest’anno Tom Cavanagh sarà impegnato in un doppio ruolo, uno dei quali lo vedrà nei panni di Pariah, il personaggio che nei fumetti è il responsabile della creazione di Anti-Monitor che, come sappiamo, sarà interpretato sempre da LaMonica Garrett.

Per quanto concerne invece gli altri personaggi, Hartley Sawyer (Ralph Dibny, alias Elongated Man) ha parlato del caso di cui si occuperà e che coinvolgerà la sua eventuale futura moglie – almeno nei fumetti – Sue Dearbon, un personaggio la cui prima apparizione sulla carta stampata risale alla prima metà degli anni Sessanta, nel ruolo di un’esponente dell’alta società che ha lavorato come amministratrice per la Justice League:
Mi piace l’idea di quello che una storia romantica può apportare in termini di miglioramento per il personaggio, che viene costretto ad andare più in profondità,” ha spiegato l’attore. “Nei fumetti Sue e Ralph hanno un rapporto piuttosto intenso e non so come verrà affrontato nella serie. Magari si ritroverà con il cuore spezzato, magari verrà deluso, comunque vada sarà interessante vedere come reagirà. Adesso che ha più fiducia in se stesso, grazie al supporto della famiglia costituita dal Team Flash, può maturare e diventare davvero chi era sempre stato destinato ad essere“.

La 6^ stagione di The Flash andrà in onda negli Stati Uniti a partire da martedì 8 ottobre su The CW con l’episodio intitolato Into the Void e contrapporrà Barry Allen a nuovi e vecchi nemici, mettendolo sulla strada di un destino che aveva sperato di evitare sin dalla première dello show. Già nel 2014 era stato infatti reso noto che, come nei fumetti, The Flash avrebbe sacrificato la sua vita nella Crisi sulle Terre Infinite, nel tentativo di salvare il multiverso, un evento che avrebbe dovuto avere luogo nel 2024, ma che in seguito ad alcuni cambiamenti nella timeline, è stato anticipato al dicembre del 2019, in occasione del crossover durante il quale Barry cercherà di correre più veloce del suo impellente destino.

CORRELATO A THE FLASH

Consigliati dalla redazione