9-1-1, la serie della Fox che racconta la vita di un gruppo di pompieri, poliziotti e paramedici di Los Angeles che affrontano ogni giorno un mestiere pericoloso ed impegnativo, ha conquistato il pubblico grazie ai suoi personaggi, ma soprattutto grazie alle incredibili emergenze affrontate dai protagonisti, molte delle quali, nonostante possa sembrare incredibile, sono state ispirate da fatti realmente accaduti, otto dei quali troverete elencati qui sotto in vista della première della terza stagione della serie, che ripartirà negli Stati Uniti lunedì 23 settembre e che si preannuncia persino più incredibile dell’episodio sul terremoto con cui si ha debuttato lo scorso anno lo show.

CORRELATO – 9-1-1 2×18 “This Life We Choose”: la recensione [FINALE DI STAGIONE] 

1. Il neonato nel tubo di scarico.

Il pilot di 9-1-1 non ha risparmiato colpi, mostrando uno dei salvataggi più incredibili della serie quando in una chiamata un tizio molto poco affidabile e sotto l’influenza di qualche droga, annuncia di sentire il pianto di un bambino provenire dal muro della sua abitazione. Nonostante l’incredulità di tutti, Bobby (Peter Krause) e la sua squadra si recano sul posto per scoprire che il poco affidabile soggetto aveva affettivamente ragione. Dopo aver letteralmente distrutto il muro del bagno, i pompieri scoprono infatti che il pianto proviene da un tubo di scarico e tagliata la sezione del tubo incriminato, riescono a far uscire il neonato che vi trovano incastrato dentro lubrificandolo con del gel di un defibrillatore.
Si viene poi a scoprire che a gettare la creatura nel proprio water e scaricare lo sciacquone era stata un’adolescente presa dal panico dopo aver dato alla luce il piccolo nel suo bagno di casa.
Per quanto la cosa possa sembrare incredibile, un evento analogo è accaduto in Cina nel 2013, anno in cui un’adolescente, che dichiarò in seguito di essersi pentita del gesto, gettò il bambino appena dato alla luce nel gabinetto. Dopo aver tagliato la sezione di tubo in cui il bimbo, un maschietto, era rimasto incastrato, pompieri e chirurghi riuscirono a liberarlo e salvargli la vita.

Tim Minear, uno dei produttori esecutivi della serie, a proposito della scena dichiarò ad un’intervista con Bustle:
Il bambino nel tubo è stato la genesi per il nostro approccio a questo genere di casi. Con la serie stiamo cercando di ricreare dei video virali. Qual è la cosa più incredibile e grandiosa che si può vedere in una di quelle compilation di YouTube di tragedie o incidenti spaventosi? Non è facile trovare la storia dietro a quei fotogrammi. E questa è la nostra fonte di ispirazione, cercare di captare dalla cultura dei social media quell’istante“.

 

2. Il boa constrictor con la testa mozzata.

Sempre nell’episodio pilota il team viene chiamato nella casa di una donna proprietaria di diversi animali esotici, tra i quali un boa constrictor sul punto di strangolarla. Nella serie la vicenda si conclude con l’allora novellino Buck (Oliver Stark) che taglia la testa al serpente per fargli mollare la presa. Considerato che lo scopo degli autori è quello di trovare storie pazzesche e non di rendere la serie poco credibile, per quanto possa sembrare strano, anche questa vicenda è ispirata ad una vera storia accaduta a Sheffield Lake, in Ohio. Il boa constrictor della protagonista, in questo caso, oltre ad avvolgerla nelle sue spire come nello show, ha anche cominciato a morderla sul volto, motivo per cui i pompieri intervenuti sul posto hanno tagliato la testa al serpente per salvare la vita della donna.

3. Parchi divertimenti non molto divertenti.

Nel secondo episodio della 1^ stagione intitolato Let Go, in un’immagine che è diventata rappresentativa della serie perché usata per uno dei poster promozionali, alcune persone rimangono appese/incastrate nel treno di una montagna russa che si blocca nel punto più alto e pericoloso di un giro della morte compiuto dai binari, con i malcapitati che rimangono appesi nel vuoto in attesa dei soccorsi. Nell’episodio, due delle persone cadono, morendo all’impatto con il suolo.
Non mancano nel mondo testimonianze di simili incidenti a cui gli autori possono essersi ispirati, la maggior parte fortunatamente non drammatici come quello mostrato nell’episodio. Un simile incidente è accaduto persino nel nostro paese, nella fattispecie a Grdaland. Nel 2017 una delle attrazioni più famose del parco divertimenti chiamata Sequoia adventure si è bloccata lasciando uno dei vagoni con i 4 malcapitati a testa in giù per circa mezz’ora, prima che l’intervento dei Vigili del Fuoco risolvesse la faccenda senza gravi conseguenze se non una grande paura per gli sfortunati appassionati del brivido.

4. Il castello gonfiabile.

Nel terzo episodio della serie, intitolato Next of Kin, una festa di compleanno per bambini si trasforma in un incubo quando il castello gonfiabile affittato dai genitori del festeggiato prende letteralmente il volo a causa di una potente folata di vento che lo spinge giù da un precipizio accanto al quale era stato posizionato. Nella serie, nessuno dei bambini coinvolti nell’incidente viene fortunatamente ferito. L’incidente è ispirato ad un evento molto simile accaduto a Fort Lauderdale, in Florida, nel 2015 dove – a causa di una tromba marina – un castello gonfiabile posizionato vicino alla spiaggia ha preso il volo rimanendo in aria per 17 secondi e sbattendo poi violentemente contro un lampione e la base di un canestro in cemento armato, rompendoli entrambi, per poi atterrare nel vicino parcheggio.
I tre bambini che giocavano nel castello gonfiabile sono stati sbalzati fuori dall’urto, ammaccati, ma fortunatamente vivi.

5. L’incidente di Chimney.

Nello stesso episodio, dopo una lite con la sua ragazza Tatiana, Chimney (Kenneth Choi) si distrae guidando mentre cerca di chiamarla e viene tamponato da un camion che trasporta materiale da costruzione. Una delle barre d’acciaio caricata sul camion scivolando in avanti a causa dell’impatto e gli trafigge letteralmente in cranio senza però ucciderlo. E’ lo stesso vigile del fuoco, infatti, a chiamare il 911 per chiedere aiuto ancora in grado di parlare (e vivere!) nonostante il tondino d’acciaio conficcato in testa. Chimney sopravvive al delicato intervento per sfilargli l’oggetto dalla testa senza compromettere il suo cervello e dopo qualche tempo torna persino al lavoro come nulla fosse accaduto.
Anche in questo caso l’evento è ispirato ad un incidente accaduto in Cina in cui un certo signor Ho è stato colpito da un tondino d’acciaio caduto dall’alto che gli è entrato nella fronte ed è uscito dalla guancia sinistra, rimanendo incastrato nel suo cranio. Miracolosamente l’uomo è sopravvissuto non solo all’incidente, ma anche all’estrazione chirurgica della barra e si è completamente rimesso senza conseguenze. Su YouTube potete trovare il video (piuttosto crudo) del momento in cui i Vigili del Fuoco tagliano il tondino d’acciaio per poter permettere al signor Ho di essere trasportato in sala operatoria.

6. Il tragico ricevimento di matrimonio.

Nel quinto episodio della serie, intitolato Point of Origin, un ricevimento di matrimonio particolarmente scatenato si trasforma in una tragedia quando il pavimento della sala che ospitava l’evento crolla, uccidendo 16 persone e lasciando uno degli ospiti, che rimane impalato nella caduta, gravemente ferito.
La scena è quasi la fedele riproduzione di un video caricato su YouTube nel 2015 in cui, durante un ricevimento in Israele con più di 600 invitati, la struttura nella quale la folla festante ballava collassa, inghiottendo gran parte delle persone per ben 3 piani. I soccorritori hanno impiegato ben 2 giorni per recuperare 24 corpi e salvare più di 300 persone rimaste ferite nella tragedia.

7. La spazzola umana

In un altro episodio della serie, l’impiegato di un lavaggio auto automatico si avvicina troppo ad una delle spazzole rotanti e viene catturato dall’impianto automatico, trasformandosi in una spazzola rotante umana fino a che non viene liberato dall’intervento del team che blocca il meccanismo ponendo fine al suo incubo. Un simile incidente è stato registrato in diverse parti del mondo, dalla Cina agli Stati Uniti, con modalità ed effetti (non letali) e quindi decisamente esilaranti, praticamente identici a quelli visti nello show.

 

8. Lo sfortunato lavavetri.

In un altro episodio il lavavetri di un grattacielo, che le impiegate di uno degli uffici ritengono essere un guardone, rischia di morire quando l’imbragatura che lo tiene appeso si apre, lasciandolo vivo per miracolo. L’intervento dei vigili del fuoco gli salva la vita nella serie, ma nella realtà – un lavoratore newyorchese – non è stato altrettanto fortunato. Nel 2017 un cinquantaseienne è infatti caduto, morendo all’impatto, dal dodicesimo piano di un palazzo per cui lavava i vetri e nemmeno il pronto intervento di Vigili e paramedici ha potuto salvargli la vita.

Molte delle emergenze mostrate in 9-1-1 sono quindi ispirate da eventi realmente accaduti, come lo stesso creatore dello show Ryan Murphy ha spiegato:
La serie stessa ha origine da un’emergenza accaduta alla mia famiglia: mio figlio Ford,  a 11 mesi, ha smesso di respirare nel mezzo della notte” ha raccontato il prolifico autore durante i TCA dello scorso anno. “Abbiamo chiamato il 911 completamente nel panico mentre cercavamo di somministrargli la rianimazione cardiopolmonare. Alle 2 del mattino sono arrivati 4 soccorritori, erano incredibilmente calmi e lo hanno rianimato“.

L’esperienza ha colpito così tanto Murphy da ispirarlo a creare una serie su questi coraggiosi uomini e donne che salvano così tante vite nell’esercizio delle loro funzioni, addestrati ad affrontare con calma e controllo le situazioni più disperate, aiutando e portando contemporaneamente conforto ai familiari delle persone coinvolte in assurdi incidenti.
Il mio intento è quello di mostrare delle storie edificanti, che ispirino e diano speranza, mostrando agli spettatori che c’è del bene nel mondo nonostante tutto,” ha concluso il creatore di 9-1-1. “Quella sensazione che mi ha accompagnato dopo che i soccorritori hanno salvato mio figlio era esattamente ciò che volevo riprodurre nello show.”

La terza stagione di 9-1-1 con l’episodio intitolato Kids Today, andrà in onda negli Stati Uniti a partire da lunedì 23 settembre su Fox.