In sei stagioni di The Flash, Tom Cavanagh ha dimostrato di essere un vero e proprio trasformista avendo interpretato nella serie diversi personaggi e diverse versioni dello stesso personaggio tra cui ricordiamo l’Anti-Flash, Harrison Wells, H.R. Wells, Sherloque Wells, Hells Wells, Herr Harrison Wolfgang Wells e Wells the Grey, ragione per cui, come è stato confermato da lui stesso durante il panel del San Diego Comic-Con di quest’anno, gli autori hanno chiarito di non avere nessuna intenzione di rinunciare alla sua poliedricità come interprete ed hanno anzi deciso di affidargli, in occasione del crossover di Crisi sulle terre Infinite, un ruolo centrale: quello di Pariah.

CORRELATO – The Flash: tutto ciò che sappiamo sulla 6^ stagione del velocista scarlatto

Come parte integrante del crossover di Crisi sulle terre Infinite, Tom Cavanagh interpreterà anche il ruolo di Pariah, che lavora per l’Anti-Monitor,” ha annunciato durante il panel il nuovo showrunner di The Flash, Eric Wallace. “Nella miniserie originale è Pariah ad essere responsabile per la liberazione di Anti-Monitor e per Tom, interpretare un personaggio così importante, sarà l’occasione per farvi stringere lo stomaco e ridurvi in lacrime. La prima metà della sesta stagione condurrà ad un grande colpo di scena per mano di Bloodwork che condurrà alla crisi“.

Ma chi è Pariah?
Nei fumetti Kell Mossa, alias Pariah, è un brillante ed arrogante scienziato di una Terra non specificata nel multiverso DC, che – sordo alle preoccupazioni dei suoi colleghi – si rinchiude in una camera di antimateria per ricreare un esperimento che gli permette di vedere la nascita dell’universo. Accidentalmente lo scienziato finisce però per liberare Anti-Monitor, aiutandolo così a dare inizio alla famigerata crisi che porterà, tra le altre cose, alla distruzione del mondo di Mossa stesso. Lo scienziato, reso immortale dai poteri che lui stesso si è dato, viene aiutato da Monitor che lo ribattezza con il nome di Pariah.
Come una sorta di punizione per la sua arroganza, Pariah acquisisce il potere (per lo più incontrollato) di viaggiare nel multiverso, cosa che lo obbliga ad assistere alla morte di milioni di persone per cui non smette mai di sentirsi responsabile. Per espiare una colpa che alla lunga si viene a scoprire lo scienziato non ha mai davvero avuto, durate la Crisi, Pariah collabora con diversi supereroi nel tentativo di fermare Anti-Minitor ed una volta che quest’ultimo viene sconfitto, lo scienziato trova un posto sulla nuova Terra, nella speranza di rifarsi una vita.
Pariah finisce poi per essere assassinato per mano di Alexander Luthor di Terra-3, al quale lo scienziato si era rivolto pensando fosse Lex Luthor, per avvisarlo di una minaccia che incombeva sulla Terra, costituita da Alexander stesso che voleva in realtà ricreare il multiverso.

Durante l’esperimento che liberò Anti-Minitor, Pariah diede anche a se stesso una serie di superpoteri che, con il senso di colpa per ciò che finì per causare, divennero per lui più una condanna ed una disgrazia che un valore, in quanto scienziato riuscì a debellare ogni malattia e divenne poi immortale ed invulnerabile, oltre ad avere il dono di volare e teletrasportarsi attraverso il multiverso da Terra a Terra, solo per diventare un eterno testimone della distruzione da lui causata.

Quale sarà il ruolo di Pariah nella crisi televisiva?
Come abbiamo accennato all’inizio dell’articolo, Pariah sarà interpretato da Tom Cavanagh, che nella prossima stagione vestirà quindi i panni di almeno tre personaggi: Wells, Eobard Thawne e, per l’appunto appunto, Kell Mossa e – da quanto affermato dal nuovo showrunner di The Flash durante il SDCC – è presumibile che lo scienziato venga introdotto nei primi episodi della 6^ stagione, poiché è stato rivelato che la sua apparizione sarà legata ad un colpo di scena collegato al caso di Ramsey Rosso, alias Bloodwork, che sarà interpretato da Sendhil Ramamurthy.

Nella serie Ramsey Rosso, che nei fumetti è un patologo legale, sarà invece un ematologo, ex collega di Caitlin Snow (Danielle Panabaker) che riallaccerà i rapporti con lei dopo un incontro che è stato definito dalla descrizione ufficiale del personaggio “casuale“. A questo punto della storia, non ci è dato di sapere quale elemento possa legare Ramsey Rosso e Kell Mossa, se non il fatto che i due sono entrambi degli scienziati: forse è possibile che qualcuno del Team Flash, considerate le sue conoscenze, coinvolga Mossa nel caso di Bloodwork, finendo per aprire le porte alla nascita di Pariah.

Un’altra importante relazione, per quanto concerne la trama di Crisi sulle Terre Infinite sappiamo essere naturalmente quella tra Pariah, Monitor ed Anti-Monitor, personaggi questi ultimi due che saranno interpretati entrambi da LaMonica Garrett. In un recente articolo di TVLine, riguardo all’attore si legge:

Mi è stato detto che Lamonica Garrett, che interpreterà sia Monitor che Anti-Monitor, apparirà in 10 episodi nell’Arrowverse questa stagione (Crisi inclusa). Ed a proposito della Crisi sulle Terre Infinite, ecco un suggerimento del boss di The Flash, Eric Wallace: “Prima di guardare il crossover di quest’anno, raccomando caldamente di rivedere i tre episodi di Elseworlds, perché arricchirà la vostra esperienza. Senza rivelare spoiler, ci saranno alcuni elementi che saranno riproposti in Crisi e che sono stati deliberatamente inseriti lo scorso anno nel crossover e che daranno quest’anno i loro frutti”.

Considerato che il crossover di quest’anno sarà composto da 5 episodi, ne restano altri 5 in cui LaMonica Garrett farà la sua apparizione: la presenza dell’attore è stata già confermata per la première di The Flash, ed indirettamente per quella di Arrow, non è quindi da escludere che i 3 episodi restanti siano divisi sempre tra Arrow e The Flash, sia per il ruolo di Monitor nella non ben specificata missione di Oliver Queen, sia per il suo legame con la comparsa del Pariah di Tom Cavanagh.

Il crossover Crisi sulle Terre Infinite andrà in onda negli Stati Uniti in 5 serate, la prima delle quali sarà l’episodio di Supergirldomenica 8 dicembre, seguito da quello di Batwomanlunedì 9 dicembre e da quello di The Flashmartedì 10 dicembre. Dopo questi primi 3 episodi, il crossover andrà in pausa per le vacanze natalizie e riprenderà e si concluderà con l’episodio di Arrow, seguito da quello speciale di Legends of Tomorrow (speciale perché non dovrà essere inserito nella conta totale delle puntate della stagione), martedì 14 gennaio 2020, sempre su The CW.

Per quanto concerne invece le serie dell’Arrowverse, la 1^stagione di Batwoman e la 5^ di Supergirl debutteranno negli USA domenica 6 ottobre, seguite dalla 3^ di Black Lightning, lunedì 7 ottobre, la 6^ stagione di The Flash, martedì 8 ottobre e l’8^ ed ultima di Arrow, martedì 15 ottobre. Gli eroi di Legends of Tomorrow torneranno invece per la 5^ stagione a partire dal 2020 in una data che deve essere ancora annunciata.