Il mercato delle piattaforme streaming verrà inevitabilmente scosso dall’arrivo, il prossimo novembre negli Stati Uniti, di Disney+. Ma in che modo si assesteranno le cifre nel prossimo lustro? A tentare di fare chiarezza arriva uno studio condotto da Digital TV Research, che proietta la piattaforma Disney verso il raggiungimento di 82 milioni di utenti nel mondo entro il 2024. Nello stesso lasso di tempo, Netflix sarebbe destinata a veder ridimensionare il proprio ruolo sul mercato, anche se lo stesso studio prevede per l’azienda di Ted Sarandos il raggiungimento di altri 79 milioni di abbonati nello stesso periodo.

L’analista Simon Murray aggiunge a proposito dei risultati di Netflix:

Ciò avverrà nonostante l’arrivo di nuovi attori sul mercato globale. Netflix ha investito su produzioni locali in varie parti del mondo, e i mercati stranieri sono diventati la chiave per condurre la crescita degli utenti del colosso dello streaming.

Amazon Prime dovrebbe essere al secondo posto, sempre prendendo come data limite il 2024, con 127 milioni di utenti. Apple+ invece dovrebbe averne 13 milioni.

Il balletto delle cifre si sposta quindi sui ricavi attesi. Netflix dovrebbe quasi raddoppiare gli introiti, raggiungendo quota 35 miliardi di dollari, mentre per Disney+ si parla di 7,4 miliardi e per Amazon di 6 miliardi. In termini percentuali, Netflix avrebbe il 23% degli utenti globali, Amazon il 13%, Disney+ l’8%, Apple l’1%.

Queste quattro compagnie controlleranno il 45% del totale. Questo lascia molto spazio di mercato agli altri, incluso il 30% delle sottoscrizioni globali dalla Cina, in cui nessuno dei quattro opererà.

CORRELATO A DISNEY+

Cosa ne pensate? Lasciate un commento!

Fonte: THR

Consigliati dalla redazione