Forse non è una sorpresa il fatto che un servizio streaming in grado di mandare in tilt un sito web nel 2019 sia un successo travolgente, ma i dirigenti Disney hanno ammesso che l’imminente lancio del servizio streaming Disney+ sarà probabilmente un successo più grande di quanto avrebbero mai potuto prevedere.

La Disney è destinata a stravolgere il mercato dei servizi streaming con il debutto di Disney+ il 12 novembre. La piattaforma, come vi abbiamo anticipato più volte, includerà una libreria provvista dei grandi classici e quindi di tutta l’eredità del marchio e nuovi contenuti di brand come Marvel, Star Wars e I Simpson.

Secondo l’“Evidence Lab” di UBS che regolarmente pubblica indagini sulle abitudini di consumo attraverso i settori industriali, ha scoperto che il 43% in un campione di 1,000 consumatori statunitensi intervistati a metà agosto hanno dichiarato di avere intenzione di abbonarsi a Disney+. Secondo questi dati si superano di gran lunga le previsioni iniziali della Disney diffuse lo scorso aprile, quando si parlava di una forbice tra 20 a 30 milioni di sottoscrittori entro il 2024, o di una dal 20% al 30% di tutti i nuclei famigliari statunitensi con banda larga. La maggior parte di queste persone (57%) pianificano di cancellare almeno uno degli altri servizi a cui sono abbonati per andare incontro ai propri budget.

Molti degli intervistati, infine, affermano di voler staccare la tv a cavo una volta sottoscritto Disney+.

Fonte: Deadline

Consigliati dalla redazione