La fine di Game of Thrones non ha certo coinciso con l’estinguersi dell’interesse dei fan nei confronti della popolare serie fantasy tratta dai romanzi di George R. R. Martin. La HBO ha collaborato con Insight Editions per produrre quattro libri che offrono agli appassionati uno sguardo più da vicino al dietro le quinte, omaggiando gli elementi visivi più memorabili della seroe, dai costumi agli elaborati storyboard, fino ai bozzetti che hanno dato vita alle sontuose scenografie.

TV Guide ha dato uno sguardo esclusivo al prossimo libro The Art of Game of Thrones, che contiene 432 pagine piene di coloratissimi concept art e elementi di design tratti dalla serie. La scenografa vincitrice dell’Emmy Deborah Riley ha scritto il libro insieme a Jody Revenson. L’art director Gemma Jackson ha scritto l’introduzione, mentre la prefazione porta la firma degli showrunner D.B. Weiss e David Benioff. Il volume debutterà il 5 novembre e coprirà tutte e otto le stagioni dell’epopea della HBO.

L’immagine di copertina da sola è abbastanza esaltante da spingere i fan a preordinare il libro, dal momento che presenta uno dei momenti più emozionanti della Stagione 8: Daenerys Targaryen (Emilia Clarke) che prende il suo posto come regina delle ceneri dopo aver raso al suolo tutta Approdo del Re.

Game of Thrones

Uno sguardo ad altre quattro sezioni del libro mostra come la visione di Riley di alcuni dei luoghi più importanti della serie abbia preso vita sullo schermo.

Questa veduta di Grande Inverno rivela alcune delle influenze per la dimora della famiglia Stark e la sua estetica sobria ma accogliente. La didascalia per l’immagine recita: “Sebbene Grande Inverno possa sembrare il più medievale dei castelli visti nella serie, non è veramente medievale. Il suo design include stili di castelli inglesi e scozzesi dall’undicesimo al tredicesimo secolo, oltre a elementi di chiese a doghe in legno viste in Scandinavia. La fusione di questi stili architettonici distintivi ha dato a Grande Inverno il suo stile: familiare ma unico.”

Il libro rivela anche che Riley si è avvicinata al suo concept design per il luogo con l’intenzione di riflettere la maggior parte delle caratteristiche più importanti della famiglia Stark: “robusto, affidabile, semplice e radicato”.

Game of Thrones

In un altro passaggio del libro, vediamo la visione originale di Riley per un’altra parte fondamentale di Westeros, dove i popolani interagiscono nei mercati di Approdo del Re. Le sfumature arancioni riflettono sicuramente quanto i colori della famiglia Lannister hanno trasmesso a tutti nel loro regno.

Game of Thrones

Una terza sezione rivela la visione originale di Riley per una delle location più mozzafiato di tutta la serie: Nido dell’Aquila, dimora degli Arryn, che aveva un solo ingresso sul lato occidentale e una seconda uscita piuttosto… spettacolare, soprannominata Porta della Luna.

Game of Thrones

Infine, ecco un’immagine della Cittadella, la cui didascalia conferma una volta per tutte una teoria dei fan di vecchia data: l’astrolabio era davvero un accenno all’obelisco visto nella sigla d’apertura della serie.

Game of Thrones

Il Trono di Spade si è conclusa, dopo otto stagioni, lo scorso 19 maggio.

Correlato con Game of Thrones

Fonte: TV Guide

Consigliati dalla redazione