Matthew Lewis crede fermamente che i sette libri di Harry Potter scritti da JK Rowling si adatterebbero benissimo a una serie tv.

“Penso che verrebbe davvero bene sotto forma di serie televisiva. In un’era come quella attuale, magari non quando uscì per la prima volta, ma in un mondo dove c’è stato Game of Thrones e tenendo in considerazione quello che HBO ha fatto, così come BBC America, e cose di questo tipo – penso realmente che sarebbe perfetta per una serie tv,” ha detto l’interprete di Neville Paciock durante la FanX Salt Lake Comic Convention. “Come probabilmente vedremo con la serie di Amazon su Il Signore degli Anelli. C’è così tanta ricchezza in quella storia, nell’universo, sarebbe davvero bello vedere molto di più anche del Wizarding World.”

Lewis ha ammesso che una serie televisiva dalla lunga durata vorrebbe dire anche esplorare altri paesi e altri aspetti del mondo magico che non sono stati inclusi nei film. Ad esempio in Harry Potter e I Doni della Morte 2 sono state mostrate diverse creature provenienti da posti lontani e diversi da Hogwarts, specialmente nella battaglia finale. L’attore ha precisato che c’è così tanto materiale proveniente dal mondo magico dell’est Europa, a partire dai vampiri, senza considerare tutte le Arti Oscure che magari sono state solo menzionate e che non abbiamo mai visto.

Penso che una serie televisiva possa prendersi molto più tempo per entrare più in profondità e raccontare più dettagli contenuti in queste storie così ricche. E ovviamente ci sono così tante scene che abbiamo perso e che non abbiamo avuto il tempo di girare o che purtroppo abbiamo dovuto tagliare.

Proprio in riferimento a questo, Matthew Lewis ha ammesso che una delle sue scene preferite dai libri proviene dal quinto capitolo, “L’Ordine della Fenice,” quando Neville va a visitare i suoi parenti al St. Mungo Hospital, ormai diventati pazzi a causa di un maleficio lanciato dalla Mangiamorte Bellatrix Lestrange. Nonostante Lewis e David Yates, il regista degli ultimi quattro film della saga cinematografica, ci abbiano provato tanto a girare quella scena, alla fine a causa di mancanza di tempo non riuscirono a girarla con grande dispiacere di entrambi.

“Quindi penso che con una serie tv, avremmo avuto molto più tempo per affrontare cose di questo tipo e avremmo dato un bel po’ più di ispirazione ai motivi che hanno spinto i personaggi a diventare quello che sono poi diventati, e le ragioni dietro tutto così come le loro motivazioni,” ha spiegato Lewis. “Penso che avremmo visto molto di più. Non solo per Neville, il discorso vale per tutti i personaggi.”

Che cosa ne pensate di queste dichiarazioni? Vorreste vedere una serie tv di Harry Potter? Ditecelo nei commenti.

Fonte: CB

Consigliati dalla redazione