Uno dei temi principali della quinta stagione di Supergirl, che debutterà negli Stati Uniti a partire da domenica 6 ottobre con l’episodio intitolato Event Horizon, riguarderà la soluzione del mistero introdotto nel finale della scorsa stagione quando, negli ultimi minuti della puntata, è stato rivelato come Eve Teschmacher (Andrea Brooks) fosse stata espressamente messa da qualcuno accanto a Lex Luthor per spiarlo e fosse quindi fin dall’inizio stata uno strumento nelle mani di un’organizzazione segreta denominata Leviathan, dalla quale la stessa storica assistente del personaggio interpretato nella serie da Jon Cryer, sembrava essere sinceramente terrorizzata.

CORRELATO – Supergirl: cosa aspettarci dalla quinta stagione della serie

Come è stato poi annunciato poco dopo il finale, la storyline che interesserà la 5^ stagione dello show, sarà ispirata alla serie evento a fumetti “Event Leviathan“, scritta da Brian Michael Bendis ed illustrata da Alex Maleev, il cui primo numero dei 6 previsti è stato pubblicato il 12 giugno 2019.

In questa miniserie, Leviathan (che non ha nulla a che vedere con la struttura fondata da Talia al Ghul e già apparsa nei Comics) ha cancellato letteralmente dall’esistenza, facendone saltare per lo più in aria le segretissime sedi, tutte le più famose organizzazioni di spionaggio e di Intelligence della DC Comics come D.E.O., Spyral, A.R.G.U.S., Kobra Cult e Cadmus oltre a prendere di mira personaggi come Amanda Waller ed il padre di Lois Lane (anche lui una spia).
Molti dei supereroi dell’universo DC, ta cui Batman, Green Arrow, Superman ed altri, presi completamente alla sprovvista e guidati da Lois Lane, hanno così deciso di unirsi per indagare sui responsabili di questi attacchi, senza sapere bene di chi fidarsi e creando un’insolita atmosfera di reciproca sfiducia e sospetto in cui tutti potrebbero potenzialmente essere responsabili di questo ribaltamento dello status quo.

Come è ormai noto, non è sicuramente la prima volta che una delle serie dell’Arrowverse prende ispirazione da una trama tratta dai fumetti, più insolito è invece il fatto che la fonte di tale ispirazione sia letteralmente ancora in fase di pubblicazione e sia quindi una storia tanto recente di cui, ad oggi, sono usciti 4 dei 6 numeri previsti.
Il mistero di questa miniserie è incentrato sulla vera identità di Leviathan, il personaggio alla guida dell’organizzazione che ha soppiantato tutto l’apparato dell’Intelligence dell’Universo DC, il cui volto è celato da una maschera, protetta da una tecnologia talmente avanzata, che nemmeno la vista a raggi x di Superman riesce a penetrare. Lo scopo di Leviathan, considerato anche il debutto della Suicide Squad nel prossimo numero in pubblicazione, che, assieme a Lois Lane e agli altri supereroi, sembra interessata ad indagare sul gruppo, sembra quello di azzerare l’affollato mondo dello spionaggio della DC, riducendolo a qualcosa di unico e soprattutto unito sotto una stessa bandiera e scopo.

Non sappiamo in che modo o in che misura la 5^ stagione di Supergirl si ispirerà a “Event Leviathan“, ma grazie ad una recente intervista di ComicBook all’autore del fumetto, sappiamo che Bendis si è detto entusiasta dell’idea:
E’ una cosa fantastica,” ha commentato spiegando di avere un amico tra gli autori della serie. “Essere sulla stessa lunghezza d’onda è decisamente positivo, so cosa accadrà in Supergirl e so che stanno facendo la versione migliore possibile di questa storia nella serie, come noi stiamo facendo la migliore versione possibile nel DC Comics Universe.

Questa stagione avrà come tema centrale l’impatto che la tecnologia ha su di noi e come le persone la usino come fuga da ciò che accade nelle loro vite e vedremo come l’antagonista di quest’anno sfrutterà la tecnologia contro i nostri eroi,” aveva già anticipato il produttore esecutivo Robert Rovner al panel del San Diego Comic-Con, un tema decisamente importante anche in “Event Leviathan“, in cui tutti i supereroi coinvolti sperimentano come il loro nuovo potente nemico si sia impossessato di una quantità di tecnologie segrete che possono essere ora usate contro di loro, mettendo così a rischio non solo le loro identità ed i loro segreti, ma anche la loro stessa esistenza.

Immagini promozionali Supergirl 5×01 Event Horizon ©The CW

La presenza di Leviathan ed i rischi della tecnologia, non saranno tuttavia le sole minacce a cui la ragazza d’acciaio dovrà far fronte questa stagione, nel nuovo teaser di Supergirl, pubblicato da The CW, viene infatti mostrata Lena Luthor (Katie McGrath) affrontare direttamente Kara e chiederle “voglio sapere perché mi hai tradita,” dopo che – come è noto – prima di morire per mano della sorella stessa, Lex le ha rivelato, nel finale della scorsa stagione, la vera identità di Kara Danvers (Melissa Benoist) che Lena si scopre di fatto essere l’unica, tra la stretta cerchia di amici di lei, ad aver sempre ignorato.

Nel breve video vediamo inoltre il debutto di Jennifer Cheon Garcia nel ruolo di Midnight, descritta come “una pericolosa assassina rilasciata da una prigione mistica che cerca vendetta contro la persona che l’ha fatta rinchiudere” e definita come “la manifestazione fisica dell’oscurità” che sarà probabilmente uno dei molti “cattivi di puntata” che Supergirl dovrà sconfiggere in questa nuova stagione dello show.

La quinta stagione di Supergirl, con l’episodio intitolato Event Horizon, andrà in onda negli Stati Uniti a partire da domenica 6 ottobre su The CW.