Ogni giorno è Natale grazie alle notizie che ci giungono da Vancouver. Da quando sono cominciate le riprese del crossover di Crisi sulle Terre Infinite, fioccano infatti spoiler e aggiornamenti su quello che promette di essere il più folle ed ambizioso progetto degli ultimi anni (o magari di sempre) della storia della televisione. A prescindere da quello che sarà il risultato, che non ci sarà possibile giudicare fino alla messa in onda dei 5 episodi che coinvolgeranno l’evento, quel che è certo – grazie agli spoiler che ci giungono da oltreoceano – è che autori e produttori stanno spendendo notevoli energie per ricreare la spettacolarità di un evento che ha segnato la storia della DC Comics.

Come abbiamo segnalato già sul nostro sito qualche giorno fa, due notizie in particolare hanno già fatto il giro del mondo, la prima delle quali è la conferma dell’esistenza – in uno degli Universi che ci verrà mostrato nel crossover – del Bruce Wayne/Batman interpretato da Michael Keaton nella pellicola di Tim Burton del 1989. Da una foto rubata sul set, appoggiato sullo stand del chiosco di un giornalaio di Gotham (quale versione di Gotham non ci è dato saperlo), sulla prima pagina del Gotham City Gazette, in cui campeggia una foto di Keaton, si legge la notizia del matrimonio tra il miliardario Bruce Wayne e Selina Kyle, alias Catwoman.

Sebbene la notizia di per sé non sia assolutamente una conferma che l’attore sarà in alcun modo presente nel crossover, la produzione non ha nemmeno lasciato alcuna dichiarazione in merito escludendo categoricamente questa possibilità. Nonostante l’innegabile desiderio di vedere una simile icona apparire nel crossover, è plausibile pensare che questa immagine sia tuttavia solo un omaggio ad uno degli attori che hanno vestito i panni del cavaliere oscuro tra i più amati dal pubblico e che l’idea della sua presenza renda semplicemente più allettante immaginare un multiverso in cui esista ancora un Bruce Wayne interpretato da Michael Keaton.

Ciò detto, l’unione tra questi personaggi potrebbe avere invece delle conseguenze più che concrete nel crossover: qualche tempo fa avevamo infatti riportato come nell’evento sarà presente anche Ashley Scott nel ruolo della Huntress di Birds of Prey, la serie televisiva andata in onda per una sola stagione nel 2002. Proprio in quello show, come in alcune versioni del fumetto, Helena Kyle era la figlia di Bruce Wayne e Selina Kyle, il che potrebbe essere una conferma che la Cacciatrice che vedremo nel crossover potrebbe trovarsi nello stesso Universo del Batman di Michael Keaton. L’ex co-star della Scott in Birds of Prey, Rachel Skarsten, che oggi interpreta Alice in Batwoman e che nella serie del 2002 era Black Canary, ha per ora confermato che la Scott indosserà nel crossover il costume originale di Huntress che l’attrice avrebbe conservato per tutti questi anni. In quanto alla Skarsten, che parteciperà anche lei all’evento, non ci è ancora dato sapere se sarà presente nel ruolo di Alice/Beth Kane o in quello di una versione alternativa di Black Canary o magari, data la natura del fumetto, in quelli di entrambi i personaggi.

La seconda notizia bomba della settimana, che per ora consideriamo solo un “voce” per l’assenza di prove fotografiche, ma che – vista la fonte solitamente più che affidabile – difficilmente si rivelerà falsa, è la conferma della presenza di Tom Ellis, sul set di Crisi sulle Terre Infinite nei panni di Lucifer, il quale è stato visto girare una scena con David Ramsey (John Diggle), Katherine McNamara (Mia Queen) e Matt Ryan (John Constantine) per quello che sarà l’episodio di The Flash del crossover.

Sulla carta, Lucifer appartiene alla Vertigo, che è a sua volta di proprietà della DC Comics, ma il personaggio non è mai apparso nell’Universo dei supereroi della DC, il che rende la sua presenza sul set davvero inaspettata. In quanto a cosa potrebbe avere a fare Lucifer Morningstar con l’Arrowverse, l’unica collegamento plausibile è dato dalla presenza di Constantine. Di recente David Ramsey ha postato sul suo profilo Instagram una foto che lo ritrae con Staphen Amell, Katherine McNamara e Matt Ryan sul set di Lian Yu, l’isola in cui Oliver Queen approdò dopo il naufragio dello yacht di famiglia ed il cui nome, tradotto dal cinese, significa letteralmente “purgatorio“.

Mettendo insieme l’isola ed il suo nome, una presenza come quella di Constantine, già noto ad Oliver Queen per averlo aiutato con i suoi poteri nella 4^ stagione della serie e conosciuto per la sua abilità di viaggiare all’Inferno, nonché la notizia che Lucifer farà parte del crossover, c’è da chiedersi se qualcuno tanto intraprendente quanto il personaggio interpretato da Matt Ryan non possa aver preso l’iniziativa di contattate il principe degli Inferi stesso, magari per negoziare con lui qualche tipo di patto. E, considerata la trama del fumetto, non è che siano poche anime da salvare in questo crossover!

Tra le altre indiscrezioni, alcune delle quali ci arrivano sempre da Canadagraphs, registriamo per esempio la presenza di Marv Wolfman, autore dell’originale fumetto di Crisi sulle Terre Infinite sul set dell’episodio di The Flash come guest star di un episodio: nelle immagini lo si vede approcciare il velocista scarlatto e chiedergli apparentemente un autografo.

Da Marc Guggenheim, responsabile dell’intero progetto, arriva invece la notizia che Smallville Season 11, il fumetto nel quale sono proseguite le avventure del Superman di Smallville, pubblicato nel 2012 dopo la conclusione dell’omonima serie televisiva, sarà considerato canonico nel crossover, il che significa che tutte le avventure che quel Superman avrà vissuto nella serie a fumetti, composta di 69 numeri la prima e da 9 la seconda (pubblicata nel 2019), saranno considerate come realmente accadute per il Clark Kent di Tom Welling e la Lois Lane di Erica Durance.

Domanda: “ok. ok so di aver fatto alcune domande a cui non puoi rispondere, ma scommetto che in molti vorrebbero sapere questa cosa. Qualcuno degli eventi accaduti in Smallville Season 11 sarà citato in Crisi? Penso che questa domanda sia innocua, giusto?
Risposta: “Non ci saranno dei riferimenti diretti, ma consideriamo il fumetto canonico (con il piccolo acquisto off-camera di una certa fattoria).

CORRELATO – Crisi sulle Terre Infinite: le ultime novità sul cast del crossover

L’ultimo aggiornamento dal set di Crisi sulle Terre Infinite ci arriva invece da Brandon Routh, alias Ray Palmer, il quale – in un post di Instagram – scrive:
Viaggiare indietro nel tempo nel giorno del mio compleanno (ieri) ad un periodo precedente. Ray Palmer sapeva che i viaggi nel tempo erano una realtà.

Il suo commento confermerebbe così che nel crossover (e di conseguenza, quindi, forse anche nell’ultima stagione di Arrow?) i viaggi nel tempo potrebbero avere un importante ruolo oltre ad essere una realtà: dopotutto come spiegare altrimenti immagini come quella recentemente postata da John Schaech in cui si vedono Jonah Hex e Mia Smoak condividere lo schermo con Barry Allen, John Constantine e Sara Lance?

Il crossover Crisi sulle Terre Infinite andrà in onda negli Stati Uniti in 5 serate, la prima delle quali sarà l’episodio di Supergirldomenica 8 dicembre, seguito da quello di Batwomanlunedì 9 dicembre e da quello di The Flashmartedì 10 dicembre. Dopo questi primi 3 episodi, il crossover andrà in pausa per le vacanze natalizie e riprenderà e si concluderà con l’episodio di Arrow, seguito da quello speciale di Legends of Tomorrow (speciale perché non dovrà essere inserito nella conta totale delle puntate di questa 5^ stagione), martedì 14 gennaio 2020, sempre su The CW.