Emilia Clarke ha già parlato in passato delle reazioni, soprattutto di quelle negative, all’ultima stagione di Game of Thrones. Stavolta, in alcune dichiarazioni rilasciate al Daily Telegraph, ha voluto però concentrarsi sulla cattiveria di alcuni giudizi rivolti agli showrunner della serie, David Benioff e Dan Weiss, e in generale sul linguaggio utilizzato in rete.

Ero troppo occupata a concentrarmi sulle mie reazioni per prestare davvero troppa attenzione al resto. L’unica cosa che sinceramente mi ha rattristato riguarda David e Dan. Loro sono tra i miei migliori amici, e quindi è per loro che mi si è spezzato il cuore, perché si parlava del loro lavoro. Ognuno ha la propria opinione e ha il pieno diritto di averla. È arte, e deve essere analizzata in qualunque modo di voglia farlo individualmente. Se ti rende triste per il fatto che lo show è finito, o perché ti è piaciuto guardarlo, allora è giusto trovarlo triste. Mi dispiace che non fosse il finale perfetto che tutti speravano, ma credo che non avremmo mai potuto soddisfare tutti.

E in particolare sul linguaggio violento spesso utilizzato in rete:

Non mi cerco su Google, non leggo le recensioni. Detto così potrebbe sembrare che io abbia il controllo della situazione, ma così come non mi aiuta sentire qualcuno che mi dice “sei grande”, così non mi aiuta sentire qualcuno che dice “Ehi, pezza di m**da, perché sei così grassa?”. Questi sono gli estremi di cui ti imbatti quando leggi di te stessa su Internet, quindi semplicemente non lo faccio.

All’ultima edizione degli Emmy, l’ottava stagione di Game of Thrones, come prevedibile, ha vinto il premio come miglior serie drammatica (per la quarta volta in otto stagioni, le uniche altre serie ad aver ottenuto così tante volte l’Emmy sono Mad MenThe West WingHill Street Blues e L.A. Law). La serie quest’anno ha conquistato, tra primetime e creative Emmy, ben 12 premi, tra cui anche quello come miglior attore per Peter Dinklage e dieci Creative.

CORRELATO A EMILIA CLARKE

Potete rimanere aggiornati su Game of Thrones e i potenziali spinoff della serie grazie ai contenuti pubblicati nella nostra scheda.

Cosa ne pensate? Lasciate un commento!

Fonte: DT

Consigliati dalla redazione