Alex Kurtzman, produttore di Star Trek: Picard, ha discusso delle differenze sostanziali tra la serie e The Next Generation. Patrick Stewart, che tra le altre cose sarà presente anche a Lucca Comics & Games 2019 per presentare la nuova serie, è tornato a vestire i panni del capitano Picard, ma il nuovo show avrà delle differenze rispetto alla vecchia serie.

Ecco cosa ha dichiarato Kurtzman:

Avvertiamo tutti un’enorme responsabilità nei confronti dei fan che hanno amato il personaggio e verso lo stesso Patrick, che ci ha dimostrato grande fiducia nel decidere di tornare a interpretare Picard dopo aver detto di aver chiuso per sempre.

Ci ha anche detto: “Se torno, voglio essere sicuro che i fan di The Next Generation sentano che stiamo onorando la serie, anche se questa sarà un’esperienza molto diversa”. E in effetti questa sarà un’esperienza molto diversa. Lo è nella messa in scena, nel tipo di narrazione, e comunque lo show è stato costruito per coinvolgere anche lo spettatore che non ha visto nulla in precedenza. L’obiettivo è poterlo catturare con una storia molto emozionante su questo capitano che si trova ormai nel fase avanzata della sua vita e tira le somme delle proprie scelte.

La serie è prodotta dai CBS Television Studios in collaborazione con Secret Hideout e Roddenberry Entertainment. Alex Kurtzman, Michael Chabon, Akiva Goldsman, James Duff, Patrick Stewart, Heather Kadin, Rod Roddenberry e Trevor Roth sono i produttori esecutivi, Aaron Baiers (Secret Hideout) è co-produttore esecutivo e Kirsten Beyer supervising producer. Hanelle Culpepper ha diretto i primi due episodi della serie.

CORRELATO A STAR TREK PICARD

Nel cast ci saranno anche Alison Pill, Harry Treadaway, Isa Briones, Santiago Cabrera, Michelle Hurd ed Evan Evagora.

L’arrivo di Star Trek: Picard è previsto nel 2020. La serie sarà disponibile in streaming su Amazon Prime Video in oltre di 200 paesi, mentre negli Stati Uniti verrà trasmessa in esclusiva su CBS All Access.

Cosa ne pensate? Lasciate un commento!

Fonte: HH

Consigliati dalla redazione