C’è qualcosa che ha dato fastidio a Millie Bobby Brown nel finale della terza stagione di Stranger Things, e ha a che fare con il destino di Eleven. Nell’ultimo episodio abbiamo infatti visto il personaggio lasciare Hawkins e allontanarsi con i Byers dopo la morte di Hopper. L’interprete della protagonista è stata un po’ sorpresa da questa decisione:

Ho letto la sceneggiatura e mi sono detta: “cosa? ma come è possibile? perché si stanno trasferendo?” E mi hanno risposto: “ma come, non hai letto l’episodio 3?” Perché Joyce aveva detto che voleva trasferirsi da Hawkins. Non so, mi sono sentita contrariata.

All’attrice è stata anche proposta una singolare teoria che vorrebbe Eleven come villain della quarta stagione. Una svolta decisamente inaspettata, ma a Millie Bobby Brown andrebbe bene:

Direi che mi piace! (…) Non so cosa succede nella quarta stagione, nelle scene dopo che il Mind Flayer mi ha afferrata, non stavo recitando come se fossi infetta. La stavo interpretando come se fosse normale. E forse è quella la ragione per cui non me lo hanno detto, per farlo sembrare il più vero possibile. Non so. Quelle teorie mi spaventano un po’, perché mi fanno pensare che potrebbero essere vere. (…) Sarebbe fico se lei fosse il villain, ma al tempo stesso Eleven è già perfetta, sarebbe un peccato.

A PROPOSITO DEL FINALE DI STRANGER THINGS 3

Lo show creato dai fratelli Duffer ritornerà prossimamente con nuove puntate, mentre i creatori e showrunner hanno stretto un nuovo accordo con la piattaforma di streaming che prevede la realizzazione di ulteriori serie e film destinati a Netflix.

Cosa ne pensate? Lasciate un commento!

Fonte: WIC

Consigliati dalla redazione