Che il lancio di Disney+ sia stato un successo è sotto gli occhi di tutti. La piattaforma di streaming ha raggiunto i dieci milioni di abbonati nel giro di 24 ore, e ci si aspetta che questo numero cresca velocemente nel corso dei prossimi mesi

Il servizio al momento propone un catalogo ricco di prodotti adattissimi a cavalcare il fattore nostalgia (tra grandi classici legati al grande schermo e diverse serie televisive), e per aumentare il numero di iscritti, l’azienda si prepara a diversificare un po’ la sua offerta.

Kevin Mayer, presidente di Disney+ ha infatti rivelato che il servizio sta lavorando alla realizzazione di contenuti pensati per un pubblico più adulto che potranno rendere la piattaforma adatta a tutti. Ecco cosa ha anticipato mentre si trovava al Code Media 2019:

Stiamo aggiungendo altri prodotti che sono rivolti agli adulti. Ci vuole tempo per creare una programmazione originale davvero di alta qualità. I nuovi contenuti arriveranno con una cadenza che crediamo sia quella giusta per assicurarci che siano di alta qualità. Non vogliamo affrettare le cose solo per avere volume, questa non è la nostra filosofia. Vogliamo fare meno cose, ma meglio.

Come fa notare la fonte della notizia, è bene distinguere i contenuti per adulti dalla programmazione per adulti: in questo contesto, è abbastanza chiaro che Mayer si riferisca a contenuti adatti alle famiglie che sono però realizzati pensando a un pubblico adulto.

Quando Disney + è stato annunciata per la prima volta, è stato detto chiaramente che il servizio non avrebbe ospitato alcun contenuto classificato come R (vietato, quindi, ai minori di 17 anni) ed è chiaro che questa politica non cambierà. Sicuramente l’azienda farà in modo di sfruttare maggiormente network come National Geographic al fine di produrre degli show incentrati su viaggio e similari.

Che ne pensate di questa notizia? Lasciate un commento!

Fonte: CB

Consigliati dalla redazione