Disney+ è ora disponibile negli Stati Uniti e anche se l’Europa dovrà aspettare ancora un po’, visto che la piattaforma di intrattenimento in streaming della compagnia sarà disponibile solo dal 31 marzo 2020, il suo lancio può già essere definito un successo, visto che sono già più di dieci milioni le persone che vi si sono registrate e che in seguito all’annuncio del raggiungimento di tale importante traguardo il valore delle azioni della compagnia è salito.

Ieri, mercoledì 13 novembre, il prezzo delle singole azioni è salito di più di 10$, un aumento di più del 7% del valore che ha portato il prezzo finale a 148,76$. Il valore è ulteriormente aumentato in seguito alla chiusura giornaliera del mercato azionario.

Disney punta a raggiungere entro il 2024 tra i 60 e i 90 milioni di abbonati e che il servizio si trasformi in un profitto nello stesso anno. Secondo l’analista di Webush Daniel Ives la compagnia avrà bisogno di raggiungere le 20 milioni di sottoscrizioni entro il primo anno per mantenere tale obiettivo alla propria portata. Disney riporterà dati precisi riguardo gli abbonati nel prossimo report finanziario trimestrale, a inizio 2020.

 

Leggi anche:

 

Fonte: The Wrap