Prossimamente la vedremo al cinema con Last Christmas, ma Emilia Clarke rimane per moltissime persone la madre dei draghi di Game of Thrones. Proprio l’attrice, nel corso di un’intervista, ha parlato della difficoltà, per vari motivi, nel trovare nuovi ruoli dopo quello di Daenerys che l’ha consacrata come volto riconoscibile.

Ho avuto la fortuna di trovarmi in questo show incredibile, e con un personaggio davvero incredibile. (…) Ciò che mi ha lasciato – dopo dieci anni trascorsi a vederlo, esserne parte, ma anche fare grossi film nelle pause da tutto questo – è il desiderio di un tipo diverso di controllo creativo. Quindi ho dato il via alla mia compagnia di produzione, circa tre anni fa.

L’ho fatto in silenzio perché non volevo che andasse male e che diventasse di pubblico dominio, e ora mi trovo con sei o sette cose su cui sto lavorando, sia come sceneggiatrice che produttrice. E intanto il panorama per i giovani attori e attrici è cambiato, anche rispetto ai ruoli disponibili là fuori. Faccio fatica a trovarli, perché in dieci anni nello show ho imparato che il dono più prezioso nella vita è il tempo e lo spazio. E quindi volevo prima di tutto avere queste due cose, e devo dire che in questo momento sono così fortunata da averle, e voglio davvero capire quali sono le mie prossime opzioni. Perché mi preoccupo di ciò che faccio con il mio tempo.

CORRELATO A EMILIA CLARKE

Cosa ne pensate? Lasciate un commento!

Fonte: NPR

Consigliati dalla redazione