HBO non ha intenzione di lasciare a breve il continente di Westeros, perché Game of Thrones si è sì concluso, ma la compagnia ha esibito il semaforo verde alla serie che ne sarà il prequel, House of the Dragon, incentrato, lo lascia intendere il titolo, sulla famiglia dei Targaryen. Al momento è stato rivelato molto poco riguardo lo show, ma proviamo a fare ordine di quel poco.

Come detto, House of the Dragon racconterà la storia della famiglia dei Targaryen, nota per avere avuto tra le proprie fila sovrani capaci e pazzi quasi inarrestabili. Sarà ambientato circa 300 anni prima gli eventi di Game of Thrones e sarà basato sul romanzo Fire & Blood (Fuoco e sangue nell’edizione italiana), di George R.R. Martin. Martin ha già pianificato un seguito del romanzo, incentrato sulla ribellione di Robert Baratheon, e questo libro potrebbe offrire materiale per stagioni future di House of the Dragon o per possibili spin-off.

La prima stagione sarà composta da dieci episodi, lo stesso numero della maggior parte delle stagioni di Game of Thrones.

La serie è stata ideata da George R.R. Martin e Ryan Condal, che ne sarà lo sceneggiatore principale e lo showrunner, insieme a Miguel Sapochnik. Sapochnik ha diretto importanti episodi di Game of Thrones, come La battaglia dei bastardi e La lunga notte, e sarà il regista del pilot e di altri episodi di House of the Dragon. Martin non inizierà a breve a scrivere gli episodi della serie, non fino a quando non avrà finito Winds of Winter, il prossimo capitolo della serie letteraria Le cronache del ghiaccio e del fuoco.

“Mi aspetto di essere coinvolto in tutto questo in una certa misura…E chi lo sa, se lo cose dovessero incastrarsi potrei anche sceneggiare alcuni episodi, come ho fatto nelle prime quattro stagioni di Game of Thrones. Ma sarò chiaro su questo, non lo farò fino a quando non avrò finito Winds of Winter. È la mia priorità”, è quanto lo scrittore ha riferito al riguardo sul suo blog.

 

 

Cosa ne pensate di House of the Dragons? Ditecelo nei commenti!

 

Fonte: TV Guide

Consigliati dalla redazione