Niente da fare per The End of the F***ing World, la dark comedy di Netflix non tornerà per una terza stagione e a confermarlo è stata proprio la creatrice della serie, Charlie Covell, durante un’intervista esclusiva con RadioTimes.com.

La Covell ha svelato che il finale della seconda stagione sarà anche l’ultimo episodio in assoluto della serie. Infatti, alla domanda se fosse tentata di scrivere la sceneggiatura di una terza stagione, la Covell ha risposto: “Penso che sia tutto. Sì, è fatta. Sono convinta che se andassi oltre potrei commettere degli errori e quindi lascio tutto così com’è.”

Il finale della prima stagione venne ampiamente apprezzato sia dalla critica che dal pubblico. E, proprio a detta di questo, RadioTimes.com ha chiesto alla Covell se si sentisse sotto pressione in vista della seconda stagione. Ecco qual è stata la sua risposta a riguardo: “Oh mio Dio sì“, ha ammesso la creatrice della serie. “Assolutamente. Decisamente, credo che ci sia sempre una parte di noi che è preoccupata da ciò che pensa la gente – ma io mi preoccupo e poi penso, ‘Mio Dio, il fatto che io sia preoccupata della reazione dei fan per uno show è davvero un gran bel problema…’ C’è pressione, ma c’è pressione perché alla gente piace qualcosa che abbiamo creato tutti assieme.”

La Covell ha inoltre aggiunto che spera tanto che gli spettatori arrivino alla fine di tutto prima di esprimere un giudizio complessivo sui nuovi episodi. Poi ha affermato che ha sempre sperato di ricevere il via libera per una seconda stagione e che, nonostante ciò, tutte le persone debbano tenere a mente che non si può scrivere sempre ciò che la gente desidera. Di seguito le sue parole:

Vediamola in questo modo, se per qualche ragione non mi avessero dato l’ok per una seconda stagione, ci sarei rimasta davvero male. Il che mi fa pensare che, ad ogni modo, sia stata la cosa giusta da fare per me. E quindi penso proprio di essere soddisfatta del modo in cui abbiamo concluso il tutto [con la seconda stagione], e sì, è giusto così per la storia. Ma non lo sai mai e ovviamente non puoi scrivere con in testa ciò che vuole la gente. Penso che ci si debba sforzare e pensare a ciò che è giusto per i personaggi e per la storia – sembro una st***a a dire così, lo so, ma credo che non si possa accontentare tutti, non stiamo facendo delle fan fiction.

Voi che cosa ne pensate delle sue dichiarazioni? Lasciate un commento.

Consigliati dalla redazione