Nel corso della precedente stagione televisiva, il network CBS ha proposto al suo pubblico ben nove serie tv cancellandone poi cinque e rinnovandone quattro. Quest’anno come si comporterà la rete broadcast? E finora come stanno andando gli ascolti delle nuove proposte?

Ci sono molti fattori che vengono tenuti in considerazioni dai produttori e dai dirigenti di un network quando si decide di proseguire con uno show o cancellarlo, ma sicuramente i rating sono il fattore principale.

Il fatto che così tante serie televisive vengano cancellate ogni anno per via degli ascolti troppo bassi è una costante che ormai i telespettatori tendono sempre di più a tenere in considerazione. Questo porta alla disaffezione da parte del pubblico nei confronti delle reti broadcast, che purtroppo hanno bisogno di inserzionisti e di ottenere di conseguenza rating sempre più alti per poter continuare ad investire su un prodotto. Ultimamente però si stanno tenendo sempre più in considerazione gli ascolti non lineari e la speranza è che sempre più titoli possano andare avanti oltre la prima stagione.

Anche se per la CBS la situazione è poco rassicurante quest’anno, dal momento che tutti gli show sono praticamente in netto calo rispetto all’anno scorso. È stata sorprendente però la mossa del network quando in anticipo coi tempi ha deciso di rinnovare Evil per una seconda stagione. La serie va in onda alle 22:00 e seppur non stia ottenendo ascolti entusiasmanti, è chiaro che per il network rating di quel tipo e in quella determinata fascia oraria siano in realtà più che sufficienti tanto da garantire la continuazione della serie.

Ecco gli ascolti fino ad ora delle serie tv CBS:

Vi ricordiamo che questi dati sono aggiornati ad oggi, quindi a partire dalla prossima settimana potrebbero già esserci dei cambiamenti, anche se ovviamente non saranno così sostanziali da stravolgere la suddetta tabella. Le medie sono state fatte secondo i numeri definitivi ottenuti dai vari episodi di una serie tv solo ed esclusivamente durante la loro prima missa in onda. I rating nella fascia demografica 18-49 – che ricordiamo essere la fascia commerciale più importante per gli inserzionisti – sono l’elemento principale che viene tenuto in considerazione dai dirigenti. I rating quindi sono ancora più importanti del numero totale di telespettatori sintonizzati ed è così che i network misurano il successo o l’insuccesso di una serie. Questo non vuol dire che i telespettatori più agé siano meno importanti, ma semplicemente i telespettatori più giovani sono quelli più difficili da raggiungere dal momento che guardano sempre meno la televisione tradizionale.

Vi ricordiamo inoltre che i numeri Live+Same Day (quindi relativi alla prima messa in onda) riportati ogni giorno non riflettono la performance complessiva di uno show, visto il notevole incremento delle visioni non lineari – quindi le repliche – via DVR e attraverso le piattaforme streaming. Questi numeri Live+Same Day vengono utilizzati specialmente per illustrare eventuali tendenze o picchi negativi/positivi.

Che cosa ne pensate degli ascolti ottenuti fino ad ora dalle serie CBS? Secondo voi quale show verrà rinnovato? Quale merita di essere cancellato? Fatecelo sapere nei commenti.

Correlato: The CW – Ascolti USA: come stanno andando le serie fino ad ora?

Correlato: Fox – Ascolti USA: come stanno andando le serie fino ad ora?

Correlato: ABC – Ascolti USA: come stanno andando le serie fino ad ora?

Fonte: TVSeriesFinale

Consigliati dalla redazione