Lo spazio della HBO intitolato Peteypedia si conferma una fonte di informazioni interessanti sull’universo della serie tv Watchmen. Questa settimana il testo più interessante è dedicato all’origine del personaggio di Sister Night, e contiene dei riferimenti interessanti alle particolari versioni di Superman e Batman presenti in questo universo alternativo.

Dai flashback dell’episodio vediamo Angela cercare di noleggiare una videocassetta su Sister Night, una vigilante afroamericana. Chiaramente, fin dal nome, il personaggio è l’ispirazione principale per l’alter ego della protagonista della serie. La Peteypedia ci svela che Sister Night fa parte di un certo genere, denominato Black Mask. Si tratta di un filone di storie nato in seguito al trasferimento di molti afroamericani in Vietnam dopo la vittoria americana, e dopo che questo è diventato il 51° Stato. Sono opere fittizie che rappresentano una critica ai vigilanti mascherati. Come si lega tutto questo materiale su Watchmen a Batman e Superman?

Bene, entrambi nell’universo alternativo di Watchmen sono versioni di queste Black Mask, vigilanti di colore dunque:

Sister Night apparteneva a un sottogenere chiamato film “Black Mask”, che erano risposte o parodie dei vigilanti mascherati. Alcuni erano molto specifici; Black Superman, per esempio, era una parodia di Dr. Manhattan. Altri, come Sister Night, Tarantula e Batman, erano espressioni di archetipi forgiati da personaggi del calibro di Silhouette, Mothman o Nite Owl. Tutti servivano per rappresentare fantasie che servivano anche come critica sociale.

CORRELATO A WATCHMEN, RIFERIMENTI A SUPERMAN E BATMAN

Watchmen è ambientato in una realtà alternativa e contemporanea negli Stati Uniti, nella quale i vigilanti mascherati sono diventati fuorilegge a causa dei loro metodi violenti. Nonostante ciò, alcuni di loro si riuniscono con l’obiettivo di iniziare una rivoluzione, mentre altri si preparano a fermarla prima che sia troppo tardi, mentre sempre più persone si chiedono: chi guarda i Guardiani?

Watchmen porta la firma di Damon Lindelof, la serie tv è stata ideata come un nuovo approccio alla graphic novel di Alan Moore e Dave Gibbons, come si può vedere anche dal trailer.

Nel cast figurano Don Johnson, Robert Redford, Regina King, Tim Blake Nelson, Louis Gossett Jr., Adelaide Clemens, Andrew Howard, Yahya Abdul-Mateen II, Sara Vickers, Tom Mison, Hong Chau e Jeremy Irons. Trent Reznor e Atticus Ross si occupano della colonna sonora.

Cosa ne pensate? Lasciate un commento qui sotto o sul forum!

Fonte: CBR

Consigliati dalla redazione