Qualche giorno fa ha colto tutti di sorpresa la notizia che la HBO è al lavoro su una mini serie tratta da Parasite, il film di Bong Joon-ho che oggi è stato nominato a sei premi Oscar.

E proprio in occasione dell’annuncio di poche ore fa, il regista ha parlato con Deadline della serie, spiegando da dov’è nata l’idea:

Ho molto amato La Grande Scommessa di Adam McKay, e amo il suo senso dell’umorismo, l’affilata satira sulla politica americana. Mentre scrivevo Parasite ho avuto molte altre idee che non sono riuscito a inserire in un film di due ore. Sapevo che se avessi avuto più tempo a disposizione, avrei potuto raccontare quelle storie, ed è di questo che intendo parlare molto presto con Adam McKay.

L’ispirazione principale è la miniserie di Fanny e Alexander (il film di Ingmar Bergman del 1982 inizialmente concepito come una miniserie da 312 minuti e anticipato in sala da una versione cinematografica da 188 minuti):

Sebbene io non sia molto avvezzo all’industria televisiva, considero davvero questa serie limitata una sorta di espansione del mio film che possa approfondire maggiormente le storie che non sono riuscito a raccontare in Parasite. McKay e la HBO hanno creato la splendida serie Succession, quindi per me sono molto affidabili, sono dei partner ideali.

Insomma, l’impressione è che non sarà un remake ma un’espansione della storia con il controllo creativo di Bong Joon-ho e la produzione di McKay. I due saranno i creatori della serie, prodotta da CJ Entertainment, lo stesso studio dietro il lungometraggio, e dalla Hyperobject di McKay.

La trama di Parasite:

Tutta la famiglia di Ki-taek è senza lavoro. Ki-taek è particolarmente interessata allo stile di vita della ricchissima famiglia Park. Un giorno, suo figlio riesce a farsi assumere dai Park e le due famiglie si ritrovano così intrecciate da una serie di eventi incontrollabili.

Cosa ne pensate? Lasciate un commento!

Consigliati dalla redazione