La fantastica signora Maisel, la serie Amazon creata da Amy Sherman-Palladino, ha introdotto durante la terza stagione (qui la nostra recensione) un personaggio interpretato da Liza Weil, ora al centro delle critiche di Carol Kaye.

La vita della bassista è infatti alla base del nuovo arrivo, chiamato Carole Keene, nel mondo della protagonista interpretata da Rachel Brosnahan e al New York Post ha dichiarato:

Molte persone mi stanno dicendo ‘Quella devi essere tu. La amo!’. Ma non sono un cartone animato e la mia vita non è uno scherzo… Nessuno mi ha contattata. Non ne sapevo nulla. Ho pensato che fosse piuttosto negativo, quasi come una diffamazione.

La musicista, proprio come il personaggio affidato a Liza che incontra Midge Maisel durante il tour con Shy Baldwin, era riuscita a ottenere successo e stima all’interno di un settore dominato dagli uomini. La donna indossava degli occhiali a forma di occhi di gatto e sosteneva economicamente se stessa e i suoi figli, facendo parte di un gruppo di artisti conosciuti con il nome di Wrecking Crew che hanno collaborato alla realizzazione di hit come Good Vibrations dei Beach Boys e The Beat Goes On di Sonny e Cher.
Carol ha ribadito:

Si tratta di Hollywood, una rappresentazione sciocca e leggera che non ha nulla a che fare con me o con la mia storia. Hanno preso alcuni elementi dal mio libro e hanno creato un personaggio che non ha nulla a che fare con me… Bisogna capire, non è facile quando si è più vecchi e le persone pensano che tu sia così, quando non c’è nulla di vero. Non pensate male di me, ho un senso dell’umorismo… ma sono una professionista. Questo è come sminuirmi.

Che ne pensate delle critiche di Carol Kaye a La fantastica signora Maisel? Lasciate un commento!

Fonte: TVLine