La serie di Disney+ incentrata sul personaggio di Obi-Wan Kenobi ha subito un piccolo scossone nelle ultime settimane, con la sostituzione dello sceneggiatore incaricato e la sospensione della produzione. Un ritardo che non dovrebbe impedire alla serie di arrivare sulla piattaforma nel 2021 (forse con qualche episodio in meno rispetto al previsto). Ora un nuovo report, insieme ad altre informazioni emerse nei giorni scorsi, farebbe luce su alcuni dettagli della versione rigettata.

Secondo questo report, il personaggio A’Sharad Hett, già noto al di fuori del canone ufficiale in quello che ora va sotto il nome di Star Wars Legends, doveva essere il cattivo della serie. Si tratta di un personaggio che era un jedi durante le guerre dei cloni, amico di Anakin e grande guerriero. Sfuggito all’Ordine 66, trovava riparo su Tatooine, dove iniziava a guidare i predoni Tusken e desiderava vendicarsi dell’impero. Tuttavia, questa nuova situazione finiva per corromperlo, e a condurlo verso metodi violenti. Prendeva di mira Luke Skywalker, e finiva sconfitto proprio da Kenobi.

Tutto questo, probabilmente, sarebbe stato preso come punto di riferimento per la serie tv. Un report già segnalato da Screenrant nei giorni scorsi aveva evidenziato che tra i motivi per il cambio di sceneggiature ci sarebbe stata la somiglianza tra questo soggetto e quello di The Mandalorian. In entrambi i casi gli spettatori avrebbero avuto una storia in cui un personaggio doveva proteggerne un altro, molto importante e a cui qualcuno dava la caccia.

In precedenza per la scrittura della serie era stato scelto Hossein Amini (Drive), che però verrà sostituito, mentre Deborah Chow (The Mandalorian) sarà la regista.

Fonte: CBM