Disney+ è arrivato in Italia: 10 cartoni animati nostalgici da rivedere, da Ducktales a Gargoyles

È il giorno di Disney+. La piattaforma ha debuttato anche in Italia con il suo carico di contenuti storici appartenenti alla libreria Disney. In questo articolo vi accompagniamo in un veloce tour attraverso l’offerta disponibile sulla piattaforma in questo momento. Qui invece facciamo un elenco dei cartoni animati nostalgici, quindi soprattutto degli anni ’80 e ’90, che molti non vedevano l’ora di rivedere su Disney+.

DISNEY+: 10 CARTONI ANIMATI DA RIVEDERE

Ducktales

La serie andata in onda tra il 1987 e il 1990 che racconta le avventure in giro per il mondo di Zio Paperone e dei nipotini Qui, Quo e Qua. Probabilmente è la serie nostalgica per eccellenza, tanto che pochi anni fa è stato lanciato un reboot, anche quello disponibile sulla piattaforma. Tantissima immaginazione, una sigla indimenticabile, i colori vivi dell’animazione e i molti personaggi secondari rendono questa serie animata una delle più amate di sempre. Davvero imperdibile.

Sulla piattaforma è disponibile la terza stagione.

Le avventure dei Gummi

La serie è una delle prime originali della Disney, e racconta la storia di un gruppo di orsetti gommosi e “rimbalzosi” che vivono in una specie di Medioevo fantastico. Insieme ai loro amici umani, vivono anche loro una serie di avventure. Un piccolo classico per gli spettatori più piccoli, andato in onda dal 1985 al 1991.

Sulla piattaforma sono disponibili le stagioni 1, 2, 3 e 5.

La sirenetta

Il film del 1989 aveva di fatto lanciato il Rinascimento disneyano, e nel 1992 fu anche il primo di quei film ad ottenere una serie animata. Questa è praticamente un prequel, e racconta le avventure di Ariel prima degli eventi del film, dell’incontro con Ursula e del suo amore con Eric. Con lei però rimangono i tre amici di sempre, il pesciolino Flounder, il granchio Sebastian e il gabbiano Scuttle. La serie è andata in onda per 31 episodi tra il 1992 e il 1993.

Tutta la serie è disponibile.

Gargoyles – Il risveglio degli eroi

La serie “matura” e dark per eccellenza sfornata dalla Disney negli anni ’90. Racconta la storia di un gruppo di creature mostruose, i gargoyle appunto, che si risvegliano nella Manhattan della fine del secolo. Devono imparare ad ambientarsi, mentre affrontano sfide contemporanee oppure provenienti da un antico passato. C’era tantissima atmosfera in questo cartone oscuro, anche violento in certi momenti, di sicuro lontano dagli standard rassicuranti e rivolti a tutti dell’animazione disneyana.

Tutta la serie è disponibile.

Cip & Ciop agenti speciali

Una serie su Cip e Ciop, gli scoiattoli che facevano i dispetti a Paperino, che qui diventano due coraggiosi eroi che fanno parte di un gruppo. Uno è vestito come Indiana Jones, l’altro come il protagonista di Magnum P.I., e insieme ai loro amici Monterey, Scheggia e Zipper aiutano tutti gli animali che si rivolgono a loro. Insieme a Ducktales, era una delle serie più popolari della Disney tra gli anni ’80 e ’90.

Tutta la serie è disponibile.

Darkwing Duck

Questa improbabile parodia dei supereroi, e in particolare di Batman, è andata in onda tra il 1991 e il 1992. Raccontava la storia di Drake Mallard, papero che di notte vestiva i panni del supereroe Darkwing Duck, affiancato da Jet McQuack (personaggio di Ducktales). La serie aveva un fortissimo tono umoristico, tutto basato sulla parodia dei classici elementi da supereroe ma anche sui tormentoni ricorrenti dello show.

Sulla piattaforma è disponibile la seconda stagione.

Timon e Pumbaa

A proposito di umorismo, questa è forse la più riuscita tra le varie serie tv degli anni ’90 basate sui classici del Rinascimento Disney. Certo, altre si basavano più sull’avventura, ma la serie sulla coppia di personaggi comici del Re Leone era un piccolo gioiello di demenzialità. Timon e Pumbaa non cantano più solo Hakuna Matata, ma viaggiano per il mondo, incontrando moltissimi altri personaggi, in genere più matti di loro.

Sulla piattaforma sono disponibili la prima e la terza stagione.

Ricreazione

Nel 1997 arriva questa serie che non si basa su personaggi già conosciuti attraverso film, né parla di avventure o magie. Come dice il titolo, tutto si svolge nel momento della ricreazione in una scuola elementare. In questi pochi minuti, e nell’attesa di quei pochi minuti, sono contenute le storie di un gruppo di bambini. La cosa divertente era che, sotto il loro sguardo molto giovane e ingenuo, anche quel piccolo spazio si trasformava, e poteva diventare il teatro di situazioni assurde.

Sulla piattaforma sono disponibili le prime tre stagioni.

Quack Pack

Se vogliamo immaginare un’ideale trilogia dei paperi con Ducktales e Darkwing Duck, questo è il terzo capitolo. Ducktales era un classico assoluto, quasi fermo nel tempo, mentre Quack Pack si presenta da subito come una serie dal taglio più moderno. Basta dare uno sguardo al look di Qui, Quo e Qua, non più bambini, ma quasi adolescenti, per notare un cambio nei riferimenti. Ma le avventure sono sempre qui.

Tutta la serie è disponibile.

Kim Possible

Saltiamo ai primi anni 2000, e troviamo Kim Possible. Questa serie è stata praticamente il primo fenomeno televisivo animato della Disney nel nuovo millennio. È andata avanti per quattro stagioni, con due film animati e uno live action. E, confermato dal merchandising, è stato uno dei titoli più amati di quegli anni. Racconta la storia di una liceale che quotidianamente è chiamata a sventare i piani di conquista del mondo archiettati da vari nemici, tra i quali spicca il Dottor Drakken.

Sulla piattaforma sono disponibili le prime tre stagioni.

CORRELATO A DISNEY+: 10 CARTONI ANIMATI DA RIVEDERE

Al momento del lancio, gli abbonati possono vivere l’esperienza di Disney+ sulla maggior parte dei dispositivi mobili connessi, compresi console per gaming, lettori multimediali e smart TV. È possibile accedere a 4 stream simultanei in alta qualità e senza interruzioni pubblicitarie per download multipli. Gli utenti possono fruire di suggerimenti personalizzati e avranno la possibilità di impostare fino a sette diversi profili. È inoltre possibile impostare profili per bambini con interfaccia a navigazione facilitata e accesso a contenuti adatti alla loro età.

In Italia gli utenti possono iscriversi a Disney+ direttamente dal sito o tramite acquisto in-app dalle seguenti piattaforme e dispositivi:
  • Amazon (dispositivi Fire TV, smart TV Fire TV Edition e Fire Tablet).
  • Apple (iPhone, iPad, iPod touch e Apple TV).
  • Google (smartphone Android, dispositivi Android TV, Google Chromecast e dispositivi integrati Chromecast).
  • LG Smart TV con webOS.
  • Microsoft (Xbox One).
  • Samsung Smart TV.
  • Sony/Sony Interactive Entertainment (Sony TV con sistema Android e PlayStation®4).

Per maggiori informazioni su come abbonarsi o per attivare la settimana di prova andate su DisneyPlus.com

Disclaimer: BadTaste.it partecipa al programma di affiliazione sugli abbonamenti di Disney+ sottoscritti dai suoi lettori e potrebbe percepire una commissione