Oggi è il Tolkien Reading Day, la giornata in cui si celebra il creatore della Terra di Mezzo e delle opere ambientate in questo universo. La pagina Instagram della serie di Il Signore degli Anelli ha celebrato la giornata pubblicando un messaggio niente affatto casuale, considerati i tempi difficili che stiamo affrontando. Il passo contiene una frase di Gandalf, che ci ricorda a considerare i tempi migliori che arriveranno.

In questo Tolkien Reading Day molto strano, tutti noi di LOTR on Prime vi auguriamo di rimanere in salute e al sicuro.

“Quasi tutte le terre sono state sconvolte in questi giorni, molto sconvolte… ma tempi migliori stanno arrivando”

IL SIGNORE DEGLI ANELLI: I DETTAGLI SULLA SERIE

Le riprese della prima delle previste cinque stagioni (più un potenziale spinoff) si svolgeranno nel 2020 in Nuova Zelanda, in teatro di posa ad Auckland (presso i Kumeu Film Studios), oltre che in una gran varietà di location. J.A. Bayona sarà il regista dei primi due episodi, alla fine delle riprese dei quali la produzione si fermerà cinque mesi per permettere lo sviluppo della seconda stagione, già annunciata. La serie andrà in onda nel 2020, o forse addirittura nel 2021, su Amazon Prime Video.

Confermati nel cast Robert Aramayo (il giovane Ned Stark in Game of Thrones), Owain Arthur, Nazanin Boniadi, Tom Budge, Morfydd Clark, Ismael Cruz Cordova, Ema Horvath, Markella Kavenagh, Joseph Mawle (Benjen Stark in Game of Thrones), Tyro Emuh, Sophia Nomvete, Megan Richards, Dylan Smith, Charlie Vickers, Daniel Weyman.

Gli sceneggiatori saranno JD Payne Patrick McKay (Jungle Cruise), con il coinvolgimento di Bryan Cogman (Game of Thrones), Gennifer Hutchison (Breaking Bad), Jason Cahill (I Soprano), Justin Doble (Stranger Things). Tra i produttori vi saranno Lindsey Weber, Bruce Richmond, Gene Kelly, Sharon Tal Yguado, Ron Ames, Helen Shang e Glenise Mullins.

Nel team vi saranno poi la costumista Kate Hawley, lo scenografo Rick HeinrichsTom Shippey (esperto del mondo di J.R.R. Tolkien), il supervisore degli effetti visivi Jason Smith e l’illustratore e concept artist John Howe.

Cosa ne pensate? Lasciate un commento!