Disney+ ha già raggiunto i 50 milioni di iscritti attivi in tutto il mondo: si tratta di un risultato notevole se si pensa che il servizio è stato lanciato in nordamerica meno di sei mesi fa, in parte dell’Europa è appena arrivato (UK, Irlanda, Germania, Spagna, Italia, Austria e Svizzera da poche settimane, in Francia solo l’altroieri) e in India ha raggiunto subito 8 milioni di utenti. Grazie anche ai bundle il servizio ha visto una rapida diffusione capillare in numerosi territori.

Kevin Mayer, Chairman di Walt Disney Direct-to-Consumer & International, commenta così i dati:

Siamo davvero onorati del fatto che Disney+ stia trovando il favore di milioni di persone in tutto il mondo, e credo che sia un’ottima notizia per la nostra continua espansione nell’Europa Occidentale, in Giappone e in America Latina più avanti quest’anno. Le grandi storie ispirano e confortano, e ci troviamo nella posizione fortunata di essere in grado di fornire una grande varietà di grande intrattenimento radicato nella gioia e nell’ottimismo.

In occasione del lancio nordamericano, Disney parlò di un obiettivo tra i 60 e i 90 milioni di abbonati entro la fine del 2024. Queste proiezioni sono state subito riviste al rialzo dopo l’inaugurazione in Nordamerica, anche se l’impennata è avvenuta negli ultimi mesi: a febbraio il servizio aveva infatti 28 milioni di abbonati.

Si tratta ovviamente di una cifra ancora molto inferiore rispetto a Netflix, che con 161 milioni di iscritti è la piattaforma streaming più diffusa al mondo. Sarà interessante capire come proseguirà la crescita di Disney+ nei prossimi mesi, anche grazie al lancio di nuovi prodotti originali firmati Marvel Studios e Lucasfilm, e se che impatto avrà sui concorrenti nel pieno della Streaming War.

Fonte: Comunicato Stampa