C’è un episodio sull’hip-hop dietro l’allontanamento dai Simpson dello storico compositore delle musiche della serie Alf Clausen. L’allontanamento del compositore, che oggi ha 75 anni e che ha lavorato per 27 anni su più di 500 episodi della serie animata, era stato svelato alcuni mesi fa, e oggi possiamo conoscere meglio i motivi dietro quella decisione. Nel novembre 2016, il team aveva messo in cantiere un episodio speciale della durata di un’ora che doveva essere una parodia hip-hop del grande Gatsby e che doveva contenere vari riferimenti alla serie Fox Empire.

James L. Brooks, produttore della serie, dubitava tuttavia della capacità di Clausen di preparare della musica rap per lo show. Pochi mesi dopo, il compositore è stato allontanato dalla serie, ma la cosa non è finita lì. Clausen ha infatti intentato una causa per ingiusto allontanamento contro la Fox e la Gracie Films, la compagnia di Brooks, dichiarando di essere stato tagliato fuori a causa di fattori come età e disabilità. La cosa è arrivata infine in tribunale, e sono iniziati ad emergere i primi dettagli sulla faccenda dell’hip-hop.

Gli avvocati della Fox hanno argomentato a proposito di legittime divergenze creative a proposito della rottura del rapporto. Ma a quanto pare la cosa non finisce qui: la produzione stava cercando un modo per tagliare i costi, e l’orchestra di Clausen è stata una delle prime scelte. Inoltre, i produttori hanno evidenziato la difficoltà a lavorare con lui e il fatto che il compositore stesse affidando il suo lavoro ad altri compositori, compreso suo figlio.

Lo showrunner Matt Selman ha dichiarato:

Le nostre possibilità creative erano limitate dalle capacità di Clausen. Dal mio punto di vista, è importante che lo show faccia riferimento e usi i generi musicali che sono popolari in quel momento o che evocano riferimenti culturali rilevanti, perché lo show intrattiene non solo raccontando una storia ma anche facendo questi riferimenti culturali e musicali i riferimenti sono incredibilmente importanti. Ad un certo punto, mi è diventato chiaro che Clausen non era capace nel comporre tutte le tante forme musicali necessarie per lo show.

Infine, Jim Beanz, che ha lavorato sulle musiche di Empire, si è occupato del lavoro su The Great Phatsby. A quel punto per tutti questi motivi si è iniziato a cercare un nuovo compositore. Brooks si è rivolto a Hans Zimmer, che aveva lavorato anche sul film dei Simpson, ed è stato da lui indirizzato sul collettivo Bleeding Fingers Music, con il quale Zimmer aveva lavorato. Il cambio di compositore ha permesso di abbattere il 40% dei costi delle musiche. Per le seguenti due stagioni, Clausen è stato accreditato come compositore emerito, e pagato 2500 dollari a puntata.

Clausen e i suoi rappresentanti si sono focalizzati sulla disabilità del compositore, che soffre di Parkinson, come vera causa dell’allontanamento. Una circostanza, quest’ultima, che avrebbe provocato un forte stress nelle condizioni di Clausen. Quanto alla nuova musica, Clausen la giudica inferiore in termini di qualità, seppure stilisticamente simile.

Fonte: Variety