Dopo due mesi di stop tutto il mondo, alcuni stati si stanno organizzando per la ripresa delle produzioni: la Georgia, in particolare, è il primo stato americano ad aver emanato una serie di linee guida ufficiali da rispettare. Questo potrebbe permettere, nelle prossime settimane, l’avvio delle riprese della quarta stagione di Stranger Things o del film con Dwayne Johnson Red Notice.

“Siamo grati ai lavoratori che hanno contribuito all’incredibile successo dell’industria cinematografica e televisiva dello stato della Georgia,” ha commentato il governatore Brian Kemp con un comunicato. “Li ringraziamo per quanto si sono impegnati durante la reazione all’emergenza Coronavirus. Lo stato della Georgia ha lavorato a stretto contatto con i dirigenti dell’industria per sviluppare queste linee guida su come le produzioni possono contribuire a proteggere cast e troupe. Queste indicazioni si aggiungono ai protocolli generali stilati dall’industria”.

I requisiti per la riapertura dei set includono, oltre al distanziamento sociale, alla misurazione delle temperature e ai test sierologici, anche:

  • Obbligo di lavarsi le mani con frequenza, gel sanitizzanti resi disponibili frequentemente negli uffici di produzione, nei luoghi di lavoro o nelle location;
  • Obbligo di indossare mascherine da parte della troupe, impegno a controllare al massimo tosse e starnuti, a evitare di toccare il proprio volto o toccare i compagni di lavoro (strette di mano, abbracci), divieto di condividere oggetti come telefoni, computer e utensili per la scrittura;
  • Obbligo di indossare mascherine per gli attori tranne durante le riprese,
  • Quando possibile, impiegare forzature prospettiche per creare l’illusione di una maggiore vicinanza tra gli attori se necessario,
  • Digitalizzazione consigliata di contratti e documenti di produzione,
  • Invito allo smartworking per chiunque possa farlo durante la preproduzione, le riprese o la post-produzione.

Il documento contenente le linee guida per limitare la diffusione del Coronavirus pur mantenendo la produzione cinematografica e televisiva attiva è molto lungo e dettagliato. La Georgia è il primo stato a stilare ufficialmente linee guida così dettagliate, e proprio sulla base di ciò presto produzioni come Stranger Things potrebbero ripartire, anche se Netflix non ha ancora rilasciato dichiarazioni a riguardo. Tyler Perry però ha già annunciato che l’8 luglio i suoi teatri di posa Tyler Perry Studios saranno nuovamente operativi. Atlanta, lo ricordiamo, è il terzo polo produttivo dell’industria televisiva e cinematografica dopo Los Angeles e New York: nel 2019 sono state girate ben 391 produzioni tra film e serie tv.

Fonte: Deadline