Black Mirror, almeno per ora, non avrà una sesta sesta stagione: Charlie Brooker ha spiegato che non sta lavorando a nuovi episodi perché la realtà è troppo triste.

Lo sceneggiatore e produttore, intervistato da Radio Times, ha spiegato:

Sono stato impegnato nel fare alcune cose. Non so cosa posso dire di quello che sto facendo e cosa invece no. Al momento non so se potrebbe esserci la voglia di vedere storie riguardanti le società che vanno a pezzi, quindi non sto lavorando a nuovi episodi di Black Mirror. Sono orientato verso la possibilità di rivisitare il mio talento comico, quindi sto scrivendo degli script con l’obiettivo di far ridere me stesso.

La quinta stagione della serie era arrivata su Netflix nel giugno 2019 lo show aveva recentemente conquistato tre Emmy consecutivi grazie al lavoro compiuto su San Junipero, USS Callister e Bandersnatch.

Brooker ha lavorato allo show fin dal debutto avvenuto su Channel 4 nell’ormai lontano dicembre 2011. Charlie ha attualmente l’incarico di showrunner in collaborazione con Annabel Jones e, almeno per ora, non si ha alcuna certezza riguardante la possibile produzione di una sesta stagione.
Lo sceneggiatore e produttore aveva infatti sottolineato che Black Mirror può dare vita a episodi singoli, speciali e persino spinoff, senza rimanere ancorati all’idea di produrre un’intera stagione.

Che ne pensate? Ha ragione Brooker nel pensare che ora il mondo sia troppo triste per pensare a nuove storie di Black Mirror?

Potete rimanere aggiornati sulla serie grazie ai contenuti pubblicati nella nostra scheda.

Fonte: Indiewire