Il finale della 6^ stagione di The Flash, intitolato Success Is Assured, andrà in onda questa settimana negli Stati Uniti e, come è ormai noto, porrà fine della stagione con 3 episodi di anticipo a causa della crisi del coronavirus che ha portato, a marzo di quest’anno, ad un imprevisto stop di tutte le produzioni televisive a livello mondiale. Il 19° episodio avrà quindi l’arduo compito di costituire un degno finale di stagione che chiuda anche le trame lasciate in sospeso, cosa che – per ovvi motivi – potrebbe non essere possibile.

Ciò che sappiamo di questa puntata, a partire proprio dal titolo “Il successo è assicurato” – frase che gli accoliti di Eva McCulloch usavano con la loro creatrice – è che sembra suggerire che la missione di Eva di vendicarsi del marito potrebbe effettivamente avere successo, portando all’eliminazione dell’uomo che l’ha imprigionata nell’Universo-Specchio. Questa possibilità, oltre a risolvere la questione Joe, ancora costretto a stare lontano dalla sua famiglia per proteggersi dalle minacce di Joseph Carver, condurrebbe anche ad una strana alleanza suggerita sia dal promo  che dalle immagini promozionali della puntata.

Quello che sembra un Barry insolitamente cupo ed arrabbiato, appare infatti – nella sua veste civile e non di The Flash – mentre parla con il marito di Eva per cercare probabilmente una soluzione alla situazione di Iris, Kamilla e Singh e nonostante Barry abbia molti motivi per avercela con l’uomo che ha minacciato le persone che ama e costretto Joe alla fuga, potrebbe essere interessante vedere come reagirebbe se davvero Carver finisse per rimetterci la vita nello scontro con la moglie.
Dal punto di vista narrativo e se la stagione avesse avuto il suo normale corso, l’eliminazione di Carver sarebbe probabilmente servita ad introdurre all’ideale nascita di Mirror Master, che sarebbe quindi forse diventata il nemico da sconfiggere nel finale di stagione originale, magari proprio con l’aiuto di Bloodwork, liberato inaspettatamente dalla sua prigione nel 17° episodio e tornato quindi ad essere un’attiva minaccia.
Con un solo episodio a nostra disposizione, è ora difficile immaginare che si abbia il tempo di chiudere tutte le trame che sono state lasciate in sospeso, soprattutto se si considera che, nonostante le riprese del 20° episodio fossero sostanzialmente quasi finite, si è consapevolmente scelto di chiudere la stagione con la puntata precedente, poiché forniva un finale più soddisfacente paragonato a quello di “All’s Well That Ends Wells“, considerato invece un filler che si concentrava più sulla storia di Wells ed Allegra.

Barry (Grant Gustin) prende in considerazione un piano rischioso per salvare Iris (Candice Patton) dall’Universo Specchio. Ralph (Hartley Sawyer) cerca di impedire a Sue (guest star Natalie Dreyfuss) di commettere un grave errore che potrebbe distruggerle la vita.

Nella descrizione del nuovo finale di serie, si legge inoltre come Barry prenda in considerazione un piano rischioso per salvare Iris. Se davvero riuscisse a mettersi in contatto con la moglie e dovesse scoprire il deterioramento della sua salute mentale, non abbiamo infatti difficoltà ad immaginare come potrebbe scegliere di intraprendere una strada pericolosa pur di salvarle la vita e tra questo rischio impellente e la forza della velocità che sta lentamente abbandonando il suo corpo, non escludiamo nemmeno, come d’altronde abbiamo già visto succedere in passato, che Barry provi a sacrificarsi per Iris, finendo magari per rimanere lui stesso imprigionato nell’Universo-Specchio, soluzione che fornirebbe certamente un interessante ed inaspettato cliffhanger che – come apprendiamo da una recente intervista di Grant Gustin con ET, caratterizzerà questo improvvisato finale di stagione.

La sesta stagione di The Flash si concluderà con 19 episodi quest’anno, a causa della chiusura delle produzioni per il coronavirus, con qualche episodio in meno rispetto a quanto originariamente preventivato. Come ti fa sentire questa cosa e come si concluderà questa stagione?
Grant Gustin: Ovviamente sono un po’ deluso. Gli autori stavano lavorando duramente per scrivere i 22 episodi preventivati, ciò nonostante avremo un buon cliffhanger. Fortunatamente i nostri episodi sono tutti concepiti in modo tale da avere dei finali a sorpresa, specialmente quando ci avviciniamo alla conclusione di una stagione. Sono consapevole che alcuni fan saranno delusi, ma sarà comunque un buon finale a sorpresa. Tutti hanno il diritto di essere dispiaciuti per qualcosa, viste le circostanze, ma tutto il mondo è andato un po’ a gambe all’aria, quindi penso che possiamo accettare che questa è la realtà e che purtroppo non abbiamo potuto fare tutti gli episodi che avremmo voluto.

Pensate di finire i tre episodi restanti e inserirli all’inizio della prossima stagione o credi che gli autori cominceranno da zero?
No, credo che per come le cose verranno lasciate, avremo ancora bisogno di finire quello che avevamo iniziato. Credo che quelli che sarebbero stati gli episodi 620, 621 e 622 non verranno prodotti e mandati interamente in onda il prossimo anno, ma saranno in un certo senso condensati, prima di poter proseguire con i progetti per la 7^ stagione, ma è solo una speculazione, perché ancora non ho avuto modo di parlarne con gli autori.

Cosa puoi anticiparci del finale? Hai parlato di un cliffhanger e alcuni fan potrebbero non essere entusiasti dell’idea. E’ perché non siete riusciti a chiudere tutto come avreste voluto?
Decisamente non ci siamo riusciti. Generalmente cerchiamo di concludere tutte le stagioni con un elemento di sorpresa, per lasciare tutti sulla corda durante la pausa estiva, ma abbiamo dovuto lasciare molte cose in sospeso quest’anno. Potrebbe non esserci una conclusione per alcune delle trame che abbiamo trattato e che riguardano i componenti del Team Flash o concernono la separazione di Barry ed Iris, quindi sì, molte cose non avranno una conclusione. Come abbiamo visto nei passati episodi, finalmente Barry ha capito che non ha vissuto con sua moglie come credeva e che c’era qualcosa che non andava. Ha parlato delle sue paure con Cecile ed il resto del Team comincia a capire cosa sia successo e che forse Iris si trova da qualche altra parte. Questi sono tutti nodi che verranno al pettine nel finale, ma la questione non si risolverà come molti vorrebbero.

Parliamo del Barry di questa stagione che, in quanto The Flash, sta perdendo la sua velocità. Come è stato recitare questa trama e possiamo sperare che Flash tornerà ad essere l’uomo più veloce di tutti?
Sì, direi che potete stare certi che risolveremo questa cosa, sia che significhi creare una Forza della Velocità artificiale o ripristinare quella morente, sono certo che capiremo cosa fare. Per me, in quanto attore, è stato divertente! E’ stato diverso ed a volte non ho nemmeno dovuto indossare il costume per un intero episodio. Con mia moglie, abbiamo recentemente rivisto gli episodi ed abbiamo pensato che fosse strano che non lo indossassi, quindi da spettatore è diverso, ma da attore è decisamente più comodo. Per me è stato sicuramente un vantaggio ed un modo diverso di girare, più incentrato su Barry. Da una parte è divertente e da un’altra è dura dover interpretare un Barry così costantemente scoraggiato e di umore tanto triste, specialmente nella seconda metà della stagione. Quindi, anche se è stato diverso e strano, è comunque piacevole poter cambiare ogni tanto le regole.

Parlando del costume, in sei stagioni abbiamo visto una notevole evoluzione. Dal bordeaux siamo passati al rosso acceso. Che cosa ti piacerebbe vedere nel costume dopo tutto questo tempo?
Gli stivali d’oro. Adesso abbiamo i fulmini sugli stivali rossi, come una piccola ala posta in cima, ma penso che il colore sia davvero l’unica cosa che ci manca per avere una versione più fedele a quella del fumetto. Il costume che abbiamo ora lo è, ma con gli stivali dello stesso colore della cintura, penso che potremmo essere davvero soddisfatti.

In quanto al ritorno di The Flash e di tutte le serie dell’Arrowverse sui set, un recente articolo di Comicbook suggerisce come la British Columbia si stia lentamente preparando alla riapertura, con un piano che vede naturalmente coinvolte anche le produzioni delle serie TV che, con nuovi accorgimenti e regole e se non si registreranno nuovi aumenti nei contagi, potrebbero tornare ad essere operative per luglio/agosto di quest’anno. Se applicabile, questo programma garantirebbe una normale ripresa della stagione televisiva, con la messa in onda dei nuovi episodi che partirebbe quindi a metà ottobre.

Il finale della 6^ stagione di The Flash, intitolato Success Is Assured, andrà in onda negli Stati Uniti, martedì 12 maggio su The CW, mentre in Italia lo show è trasmesso ogni giovedì su Premium Action (canale 125 di Sky).

Per altre curiosità sulle serie dell’Arrowverse seguite la nostra pagina speciale, dedicata ai DC Superheroes!