Eleonora “Tinny” Andreatta lascia Rai Fiction e diventa vice presidente delle serie originali italiane per Netflix, che come noto sta aprendo una sede nel nostro paese, a Roma.

Per Rai Fiction si tratta di uno scossone non indifferente: Tinny Andreatta ha lavorato nell’azienda di Viale Mazzini per 25 anni, e dal 2012 ha diretto la divisione che si occupa di produrre contenuti originali per le tre reti e, più recentemente, per la piattaforma streaming Rai Play. Sotto la sua guida, Rai Fiction ha sviluppato una serie di co-produzioni dal respiro internazionale come I Medici (con Lux Vide), Il Nome della Rosa (con Palomar) e L’Amica Geniale (con Wildside). Il suo ruolo verrà ora assunto, in via temporanea, dall’ad Fabrizio Salini.

Netflix sottrae così alla Rai un nome di primo piano (e anche con un certo peso politico), dimostrando che con l’apertura della sede italiana non intende solo rispondere alle questioni fiscali sollevate alla fine dell’anno scorso dalla procura di Milano, ma intende imporsi sul piano della produzione. Una strategia avviata con l’accordo siglato con Mediaset per quanto riguarda i film e che quest’anno si concretizzerà attraverso cinque nuove stagioni di serie originali (che dovrebbero raddoppiare nel 2022): rallentamenti per il Covid permettendo, nel 2020 usciranno la terza e ultima stagione di Suburra – La Serie, Baby, mentre abbiamo già visto le prime stagioni di Luna Nera, Summertime e Curon.

I COMMENTI UFFICIALI

“Lascio la Rai che è stata la mia casa da sempre”,  commenta Tinny Andreatta. “La casa del servizio pubblico che mi ha accolto e dato la straordinaria opportunità di crescere, di formare le mie competenze e metterle a disposizione di un progetto e di un sistema di valori che ne costituiscono l’essenza e ne alimentano una missione nella quale mi sono profondamente riconosciuta. Non è stato facile prendere questa decisione e so quello che lascio e quanto debbano alla Rai la ricchezza e l’esperienza che porto con me”.

La Andreatta (che prende il posto di Felipe Tewes) farà riferimento a Kelly Luegenbiehl, responsabile delle serie originali a livello EMEA, che commenta così: “Sono entusiasta di dare il benvenuto nel team a Tinny, mentre stiamo incrementando il nostro impegno a lungo termine in Italia e la nostra offerta di serie Made in Italy per il nostro pubblico globale. Nel corso della sua carriera, Tinny ha creduto e sostenuto con passione lo storytelling italiano, lavorando con i migliori talenti creativi italiani, ed è stata determinante per alcuni dei progetti più ambiziosi della televisione Italiana. Siamo convinti che Tinny saprà ampliare il meraviglioso lavoro compiuto da Felipe Tewes nell’aiutare a costruire la nostra presenza in Italia e a nutrire le molte partnership creative che abbiamo avviato.”

Fonte: Prima