Le graphic novel DeadEndia verranno adattate in una serie animata in 2D per Netflix grazie al lavoro della Blink Industries.
Al centro della storia ci sono Barney, Norma e il magico cane parlante Pugsley mentre combattono con forze sovrannaturali durante i loro lavori estivi in un parco tematico dedicato a una casa infestata.
L’opera ha colto l’attenzione dei lettori e della critica per la sua capacità di raccontare le difficoltà affrontate dai giovani nell’entrare nella vita adulta. Barney è inoltre transgender, mentre Norma è neurodiversa.

Steele ha dichiarato:

DeadEndia parla di demoni terrificanti, fantasmi vendicativi e magia misteriosa. Parla di diventare adulti in un mondo che non è fatto per te. Si tratta di una serie drammatica su una famiglia che viene trovata, identità e compiere errori. Ho sempre sognato di realizzare uno show di cui avevo bisogno essendo un ragazzino solitario, ossessionato dal cinema horror e gay che non aveva il coraggio di rivelare la propria sessualità, e grazie a Netflix e ai nostri autori e realizzatori, di incredibile talento e rappresentativi della diversità, abbiamo superato i nostri sogni e ci stiamo addentrando nel territorio delle mie fantasie più folli.

I doppiatori coinvolti nel progetto saranno Zach Barack (Spider-Man: Far From Home) nel ruolo di Barney, Kody Kavitha (Rise of the Teenage Mutant Ninja Turtles), e Alex Brightman (Beetlejuice the Musical) nella parte rispettivamente di Norma e Pugsley.

Il debutto del progetto tratto dall’opera di Hamish Steele è previsto per il 2021.

Che ne pensate della scelta di realizzare una serie animata tratta da DeadEndia? Lasciate un commento!

Fonte: Deadline