Sono state comprensibilmente molte, e molto diverse, le reazioni all’annuncio della serie Fallout di Jonathan Nolan e Lisa Joy. Alcuni fan hanno apprezzato da subito l’idea di una serie tv e hanno abbracciato l’hype, altri sono stati più scettici, anche verso Amazon, altri hanno reagito con ironia. Vediamo alcune di queste risposte:

Sto piangendo. Questo è un segno che non mi è capitato molto di buono quest’anno.

Ok gli ultimi cinque anni di Fallout sono stati abbastanza mediocri, ma non posso fare a meno di emozionarmi per tutto questo. Uno show di Fallout realizzato dagli autori di Westworld suona stupefacente, ma spero che riescano ad azzeccare l’atmosfera.

Ricordate quando Fallout era questa satira sulle conseguenze di un capitalismo senza freni né controllo? Ecco, la nuova serie è realizzata da Amazon.

La questione con Fallout è: puoi assolutamente farne una serie tv, specialmente ora. Guerre senza fine, crisi energetica, opinioni anticapitaliste e un pubblico più aperto ad un immaginario vietato ai minori. Grandi temi. (Come se Amazon presentasse una vera satira sul capitalismo)

Sarà meglio che questo sia o molto buono o molto brutto.

Finalmente qualcosa su Fallout che raggiungerà i 1080p.

Il videogioco ha fatto il suo debutto nel 1997 ed è ambientato in un mondo in cui il futuro previsto dagli americani alla fine degli anni quaranta si concretizza attraverso una guerra nucleare: è il 2077. Il titolo più recente, Fallout 76, è un prequel ed è uscito nel 2018. Nolan e Joy intendono portare sullo schermo “l’asprezza di una terra desolata contrapposta all’idea utopistica di un mondo migliore grazie all’energia nucleare portata avanti della generazione precedente.” La serie farà suo il tono duro dei videogiochi, puntellato da momenti di ironico umorismo e “fantasie nucleari da B-movie”.

Fonte: CB