La possibilità che venga realizzata la stagione 3 di Mindhunter rimane incerta, come confermato da Erik Messerschmidt, direttore della fotografia. Secondo le ultime indiscrezioni, la possibilità di nuovi episodi per la serie Netflix rimaneva legata agli impegni di David Fincher, e Messerschmidt ha confermato che non ci sono novità al momento:

Non so. Abbiamo appena finito questo film [Mank] e ho sentito che le cose sono in sospeso da un po’. Vedremo. Chi lo sa? Ma sarebbe un onore tornare sulla serie. Adoro lavorare con David e il cast e la troupe, ed è stato sicuramente un periodo incredibile della mia vita. Sono stato davvero fortunato ad avere l’opportunità di lavorarci su e contribuire al progetto. È stato particolarmente importante e toccante nella mia carriera. Ma sì, non lo so. Non so cosa stia succedendo.

La serie, va sottolineato, non è quindi stata in alcun modo cancellata.

I nove episodi della seconda stagione erano incentrati principalmente sugli omicidi di Atlanta, avvenuti tra il 1979 al 1981, periodo di tempo durante il quale nella città degli Stati Uniti furono uccisi circa 28 bambini, adolescenti e adulti di origine afroamericana.

Il creatore della serie è Joe Penhall (The Road), mentre David Fincher (Gone Girl, The Social Network, Zodiac), Joshua Donen (Gone Girl, The Quick and the Dead), Charlize Theron (Girlboss, Hatfields & McCoys) e Cean Chaffin (Gone Girl, Fight Club) sono i produttori esecutivi.

Cosa ne pensate della messa in pausa della terza stagione di Minhunter? Ditecelo nei commenti!

Fonte: CB