Star Trek: Picard sarà una delle serie al centro dei panel del Comic-Con@Home e il sito Winter is coming, nell’attesa, ha ora ricordato uno degli aneddoti più divertenti: Ian McKellen aveva consigliato a Patrick Stewart di non accettare la serie.

La star aveva infatti svelato qualche mese fa:

McKellen era a Los Angeles in quel periodo e gli ho detto che mi avevano offerto questo ruolo nelal serie e mi ha avvisato seriamente di non accettare il lavoro perché non avrebbe fatto bene alla mia carriera, che stava andando piuttosto bene a Londra a teatro e non avrei dovuto mettere da parte quello per occuparmi di questo progetto. Da allora ha ammesso che potrebbe aver avuto torto.

Ian, celebrando l’ottantesimo compleanno dell’amico tra le pagine di The Guardian, aveva aggiunto:

Mi ha perdonato da tempo per il consiglio di non rischiare una solida carriera sui palchi britannici per un futuro incerto in Star Trek.

Per celebrare l’attore era intervenuto anche William Shatner che lo aveva definito “un intellettuale nel corpo di un atleta”.

Che ne pensate del consiglio? Aveva ragione Ian McKellen a consigliare a Patrick Stewart di non recitare in Star Trek: Picard?

La serie è prodotta dai CBS Television Studios in collaborazione con Secret Hideout e Roddenberry Entertainment. Alex Kurtzman, Michael Chabon, Akiva Goldsman, James Duff, Patrick Stewart, Heather Kadin, Rod Roddenberry e Trevor Roth sono i produttori esecutivi, Aaron Baiers (Secret Hideout) è co-produttore esecutivo e Kirsten Beyer è supervising producer. Hanelle Culpepper ha diretto i primi due episodi della serie. Nel cast ci sono anche Alison Pill, Harry Treadaway, Isa Briones, Santiago Cabrera, Michelle Hurd ed Evan Evagora.

La serie CBS All Access è disponibile in streaming su Amazon Prime Video in oltre di 200 paesi.

CORRELATO A STAR TREK: PICARD PATRICK STEWART

Trovate tutte le informazioni su Star Trek: Picard, disponibile dal 24 gennaio su Amazon Prime Video in Italia, nella nostra scheda.

Fonte: Winter is coming