Tredici non avrà una quinta stagione, ma Dylan Minnette, interprete di Clay Jensen, ha ammesso di avere un’idea riguardante un possibile quinto capitolo del racconto.
Durante un’intervista con Variety, l’attore ha infatti raccontato in modo un po’ divertito che la storia ispirata al romanzo di Jay Asher potrebbe proseguire mostrando Clay in quarantena e alle prese con i “fantasmi” di Hannah, Justin, Bryce e Montgomery:

Sarebbe ambientata tutta nella stessa stanza. Dannazione, avremmo dovuto realizzarla.

Dylan ha inoltre spiegato che Tredici non conclude del tutto la storia del suo personaggio:

Non lo vediamo completamente ristabilito. Lo abbiamo visto affrontare ciò contro cui sta combattendo, riuscire a parlarne di fronte l’intera scuola nel giorno del diploma e avere un approccio ottimista alla vita, ma non lo vediamo stare del tutto bene.

Al termine della serie (qui potete scoprire il destino di tutti i personaggi) Clay viene mostrato mentre si allontana in macchina con il suo miglior amico Tony (Christian Navarro), pronto a iniziare la sua vita all’università.
Minnette ha inoltre svelato di aver chiesto agli autori di poter mostrare il protagonista in crisi nel corso della quarta stagione e decidere di andare in terapia:

Ricordo di averne parlato con lo showrunner Brian Yorkey nel corso delle prime stagioni, di aver detto che volevo che Clay andasse in terapia nella quarta stagione perché volevo che ci si immergesse in quello che sta pensando. Lo abbiamo visto avere dei problemi fin dall’inizio dello show, volevo che li affrontasse direttamente.

Che ne pensate? Avreste voluto vedere una quinta stagione di Tredici?

Fonte: Variety