L’adattamento live-action di Avatar – La leggenda di Aang non potrà contare sul sostegno dei creatori della serie originale, Michael Dante DiMartino e Bryan Konietzko.

Sul sito ufficiale di DiMartino è infatti stata pubblicata una lunga lettera in cui l’artista spiega:

Molti di voi mi stanno chiedendo aggiornamenti sulla serie Netflix di Avatar. Posso finalmente dirvi che non sono più coinvolto nel progetto. A giugno, dopo due anni di sviluppo del progetto, io e Bryan Konietzko abbiamo preso la difficile decisione di abbandonare la produzione.

Alla base dell’addio allo show sembrano esserci delle differenze creative che hanno portato a essere in disaccordo sulla visione alla base del progetto:

Le cose accadono. Le produzioni sono una sfida. Eventi inaspettati emergono. I progetti devono cambiare. E quando queste cose sono successe in altri momenti della mia carriera cerco di essere come Air Nomad e adattarmi. Faccio il mio meglio per andare avanti, a prescindere dagli ostacoli che devo affrontare. Ma anche un Nomade dell’Aria sa quando è arrivato il momento di andare avanti.

Il creatore della serie animata ha confermato che resterà coinvolto nell’universo di Avatar.
DiMartino ha poi aggiunto:

E chi lo sa? La versione live-action di Netflix di Avatar ha il potenziale di essere buono. Potrebbe diventare uno show che molti di voi apprezzeranno. Ma quello di cui sono certo è che qualsiasi versione finirà sullo schermo non sarà quella che io e Bryan avevamo immaginato o volevamo realizzare.

La lettera si conclude dichiarando:

Alle volte la vita è come questo tunnerl oscuro. Non puoi sempre vedere la luce alla fine del tunnel, ma devi semplicemente andare avanti per arrivare in un posto migliore.

Che ne pensate dell’addio dei creatori della serie animata alla versione live-action di Avatar – La leggenda di Aang? Lasciate un commento!

Fonte: Variety