Netflix ha commentato con una dichiarazione il divorzio creativo tra gli autori della serie animata Avatar – La leggenda di Aang e l’adattamento in live action dello show. La notizia è arrivata ieri come un fulmine a ciel sereno, con gli autori dello show originale che hanno comunicato il loro abbandono del progetto in seguito alle classiche “divergenze creative”. Questa la dichiarazione ufficiale diffusa da Netflix:

Abbiamo il totale rispetto e ammirazione per Michael e Bryan e per la storia che hanno creato nella serie animata Avatar. Sebbene abbiano scelto di abbandonare il progetto live-action, siamo fiduciosi nel team creativo e nel loro adattamento.

I fan dell’amatissima serie animata originale sembrano non condividere la stessa fiducia nel progetto, e in molti si sono lamentati su Twitter per quanto accaduto:

Ho perso assolutamente tutto l’interesse per la serie live action The Last Airbender. Non propinatemi queste sciocchezze. Nickelodeon non deve aver ancora imparato. L’universo di Avatar, sempre pieno di potenziale, è fallito di nuovo.

Fatemi capire bene. Netflix ha deciso di realizzare un adattamento live-action di Avatar: The Last Airbender che nessuno aveva chiesto.

E ora ha perso i creatori originali?

Smettila, Netflix. Non avrai successo con questo progetto. Farai solo arrabbiare i fan.

Questa roba su “avatar – l’ultimo dominatore dell’aria” mi ha devastata. Sono letteralmente CRESCIUTA con ATLA ed ero così entusiasta di vederlo su Netflix. tuttavia comprendo la decisione del creatore di abbandonare la produzione. Non mandate loro odio. Probabilmente lo stanno già ricevendo.

Michael Dante DiMartino, uno degli autori della serie, ha scritto:

Molti di voi mi stanno chiedendo aggiornamenti sulla serie Netflix di Avatar. Posso finalmente dirvi che non sono più coinvolto nel progetto. A giugno, dopo due anni di sviluppo del progetto, io e Bryan Konietzko abbiamo preso la difficile decisione di abbandonare la produzione.

Le cose accadono. Le produzioni sono una sfida. Eventi inaspettati emergono. I progetti devono cambiare. E quando queste cose sono successe in altri momenti della mia carriera cerco di essere come Air Nomad e adattarmi. Faccio il mio meglio per andare avanti, a prescindere dagli ostacoli che devo affrontare. Ma anche un Nomade dell’Aria sa quando è arrivato il momento di andare avanti.

La serie originale è andata in onda per tre stagioni su Nickelodeon tra il 2005 e il 2008. La storia è ambientata in un mondo fantasy e segue il viaggio del giovane Aang e dei suoi amici per salvare una terra minacciata dalla temibile nazione del Fuoco. La serie è composta da 61 episodi.

Cosa ne pensate? Lasciate un commento.

Fonte: CB