Pedro Pascal, in un’intervista rilasciata a Variety, ha parlato della sua esperienza sul set di The Mandalorian e, ovviamente, di Baby Yoda.

L’attore aveva già ottenuto la fama internazionale grazie a Game of Thrones e lo showrunner David Benioff ha svelato che ha ottenuto il ruolo di Oberyn Martell grazie a un’audizione realizzata usando un iPhone:

E non era uno dei modelli nuovi avanzati tecnologicamente. La qualità era terribile, era girata in verticale, era tutto a livello davvero amatoriale tranne per la performance che era intensa, credibile e semplicemente giusta.

Pascal si è quindi trovato sul accanto a Charles Dance e Lena Headey per girare delle sequenze ambientate nella stanza del trono:

Non riuscivo a credere che non dovevo indossare un costume scomodo. Ho potuto sedermi, e con questa vista. Era in linea con il tipo di cose che immaginavo quando ero un bambino e, fino a qual momento, ero convinto che non si sarebbero realizzate.

Pascal riceveva infatti solo delle proposte legati a ruoli legati alle sue origini etniche, ma Game of Thrones gli ha regalato nuove opportunità e dopo lo show tratto dai romanzi di George R.R. Martin ha potuto recitare in Narcos e poi in The Mandalorian. Jon Favreau, parlando dei motivi che lo hanno portato a sceglierlo per il ruolo del mercenario, ha dichiarato:

Sembra una star del cinema classico con il suo fascino e la sua interpretazione. Ed è qualcuno che affronta il suo lavoro davvero seriamente.

Durante le riprese della prima stagione della serie prodotta per Disney+ Pascal ha dovuto saltare alcune giornate di lavoro a causa del suo impegno sul set di Wonder Woman 1984 e Pedro ha rivelato che non era felice di dover far recitare una controfigura al suo posto:

Se c’erano più di un paio di pagine di una scena faccia a faccia, non ero a mio agio, per alcuni motivi, non potendo essere totalmente l’autore di quella sequenza.

Il protagonista di The Mandalorian ha sottolineato:

Quando hai a che fare con un franchise così grande, sei un semplice passeggero per qualsiasi cosa creeranno, è semplicemente così specifico: è Star Wars.

Pedro Pascal ha ammesso che ogni tanto si sente un impostore e non riesce a credere di aver ottenuto un tale successo. L’attore ha inoltre scherzato sul suo essere il “volto dello show”:

Andiamo, non c’è un volto! Se volete dire ‘Sei la silhouette’ – ed è comunque lo sforzo di un team – allora è giusto. Possiamo evitare le cavolate e parlare del Bambino, ovvero Baby Yoda?

L’attore ha infatti svelato che sul set del primo episodio di The Mandalorian si è immediatamente reso conto che Baby Yoda sarebbe stato l’elemento vincente del progetto.
Pedro ha inoltre spiegato che capisce Mando perché da bambino si è trasferito molte volte con la sua famiglia e decideva volontariamente di non attaccarsi ai luoghi e alle persone:

Capire l’opportunità di complessità sotto l’armatura non è stato complicato per me.

Pascal, inoltre, ha ammesso che ha deciso di girare lo show perché aveva avuto immediatamente l’impressione, fin dal primo incontro con i produttori, che sarebbe stato un incredibile successo.

Che ne pensate delle dichiarazioni di Pedro Pascal su The Mandalorian e Baby Yoda? Lasciate un commento!

La serie The Mandalorian tornerà il 30 ottobre sugli schermi di Disney+ con le puntate della seconda stagione. Potete rimanete aggiornati sullo show grazie ai contenuti pubblicati nella nostra scheda.

Fonte: Winter is coming