Comincia a prendere vita la seconda stagione di American Horror Story mentre uno dei suoi due creatori, Ryan Murphy, ne rivela sempre più i dettagli.

La prima stagione, conclusasi a dicembre, ha rivelato la sua natura antologica non lasciando sopravvivere nessuno suoi personaggi principali: a settembre, con il ritorno della serie sugli schermi americani, vedremo alcuni vecchi attori, ma interpreteranno nuovi personaggi. I primi e i più importanti a tornare saranno Jessica Lange e Zachary Quinto. Insieme a loro anche Evan Peters, Sarah Paulson e Lily Rabe.

Ecco cos’ha dichiarato ieri Ryan Murphy durante un incontro promozionale della serie alla TV Academy di Hollywood:

“La seconda stagione sarà ambientata in manicomio criminale gestito da Jessica.”

L’indizio per scoprire la location della seconda stagione era nascosto in “Birth”, il penultimo episodio della prima, e consisteva in “qualcosa che dice il personaggio di Sarah Paulson, Billie Dean, che dice a Jessica e Taisa qualcosa riguardo a come il male si annidi in luoghi particolari: vengono menzionati manicomi e prigioni e luoghi del genere. Quello era l’indizio.”

A detta del co-creatore, la seconda stagione non avrà alcun punto di contatto con la prima, e sarà ambientata in un luogo e in un tempo completamente diverso. Inoltre, non è escluso che torni qualche altro attore della prima stagione, però questa volta per interpretare personaggi “completamente opposti rispetto a quelli che avevano nella prima stagione.”

Per quanto riguarda invece la partecipazione di Adam Levine, Murphy ha rivelato che il cantante dei Maroon 5 ha accettato la parte non ha appena ha sentito di cosa si trattava.

“La seconda stagione è divertente, sexy e barocca. Succederanno parecchie cose.”

F0nte: THR