Con la conclusione definitiva di Star Wars: The Clone Wars, Dave Filoni (autore anche di Star Wars: Rebels) può concentrarsi su nuovi progetti, di cui ha parlato in un’intervista. Ma rimaniamo sempre all’interno dell’universo di Guerre Stellari, a partire dalla partecipazione come regista, già avvenuta, alla seconda stagione di The Mandalorian. L’autore ha confermato di essere al lavoro con Jon Favreau per ultimare il lavoro in post-produzione sulla serie live action.

Ho girato solo un episodio nella prossima stagione. Ma ne sono davvero entusiasta, l’ho scritto e diretto, è stato molto divertente per me, e ho imparato molto da Jon. È un ottimo mentore. Sono stato davvero fortunato a trovarmi in una serie live action con qualcuno come lui e con una fantastica squadra di persone. Mi trovavo con persone che potevano davvero aiutarmi e realizzare le cose che cercavo di fare nella storia.

Abbiamo già segnalato un’intervista nella quale l’autore parla del finale di Clone Wars e del significato della stagione finale per lui. Ma, per chi si chiede se anche Rebels possa tornare in qualche modo, c’è una delusione all’orizzonte:

Pensi che vedremo un’altra stagione di Rebels?

No, non credo proprio. Sono stato davvero contento di come si è chiusa quella serie e mi sento come se avessimo raccontato una storia completa lì. Anzi, era una delle cose che mi ha spinto a pensare che sarebbe stato bello provare la stessa sensazione per Clone Wars. E ora avere entrambe le cose è davvero grandioso. Penso che ci sia sempre un potenziale per le storie che coinvolgono i personaggi di Rebels, forse questo è il modo migliore per dirlo. Si sono tutti guadagnati il loro posto nella galassia, per così dire, quindi sono sicuro che avranno altre cose da fare.

Quindi, non ci sarà un’altra stagione di Rebels a quanto pare, ma non è detto che i personaggi non tornino in altre forme. Ad esempio si è parlato di Sabine della sua Darksaber.

Penso che sia possibile. Sicuramente è qualcosa che ho lasciato in sospeso alla fine, e parte del motivo di questo è che per me è sempre bello pensare che ci sia un’altra storia da raccontare. (…) è grandioso avere il potenziale per qualcosa di inesplorato. (…) Da bambino mi chiedevo cosa fosse successo a Luke e a tutti i miei eroi dopo Il ritorno dello Jedi. Penso che sia una parte naturale del godere delle storie e penso che ci sia sempre potenziale per ulteriori storie. Ed è qualcosa a cui ho pensato abbastanza, ma non so quando o se prenderà effettivamente forma.

Star Wars Rebels, che ha debuttato sugli schermi americani nel 2014, era ambientata cinque anni prima quanto raccontato in Guerre Stellari, mostrando la nascita della Ribellione. Tra i doppiatori c’erano Freddie Prinze Jr., Ashley Eckstein, Taylor Gray, Tiya Sircar, Vanessa Marshall, Steve Blum, Dee Bradley Baker, Jim Cummings, e gli interpreti di Darth Vader e Palpatine, James Earl Jones e Ian McDiarmid.

CORRELATO A STAR WARS: REBELS

Cosa ne pensate? Lasciate un commento!

Fonte: Deadline