Leslye Headland, autrice della serie Netflix Russian Doll, curerà lo sviluppo di una nuova serie di Star Wars per Disney+. E si tratta di un sodalizio interessante, dato che si tratta di un’autrice che nella propria carriera è stata influenzata più volte dalle proprie esperienze personali, prima fra tutte la propria omosessualità. Lei stessa ne ha parlato nel corso di un’intervista:

Per me è stato scioccante sentirlo. Anche se so che è vero perché ci sono così pochi di noi che sono autorizzati a sedersi al tavolo, per così dire, e molti, molti altri che non sono ancora ammessi. È un onore per il quale mi sento incredibilmente grata e fortunata.

D’altra parte, l’autrice ha anche dichiarato di non amare il processo di scrittura. Soprattutto, di non amare l’idea di lavorare, magari per mesi, su un progetto per vederselo rifiutato:

Ma la parte più difficile è entrare nella stanza. Il modo migliore per entrare nella stanza è quando le persone mandano giù l’ascensore per te. Per me, la vera gioia arriva quando leggo la sceneggiatura di una giovane donna, o di una donna di colore, o di una giovane sceneggiatrice LGBTQ e posso dire: “è grandioso. Questo è fantastico. Lo spedirò a questa persona. Sai a chi piacerebbe molto questo? Lo spedirò a quella persona”. Non lo dico in senso altruistico o per far vedere che sono una brava persona. Lo dico perché è davvero qualcosa che mi rende felice.

Russian Doll è arrivata lo scorso anno su Netflix, e Leslye Headland ha diretto vari episodi della serie. Sul piccolo schermo l’autrice ha lavorato anche su Terriers, Blunt Talk, SMILF e Black Monday. Al momento è legata ad un accordo con i FOX 21 Television Studios, sotto il controllo della Disney.

Finora non sono stati svelati dettagli sulla storia di questo progetto Star Wars, ma dovrebbe svolgersi in diversi momenti della saga e avere uno sguardo femminile sulle vicende. Headland partecipa al progetto come showrunner e sceneggiatrice.

Fonte: EW