Lucifer è tornato sugli schermi di Netflix con gli episodi della quinta stagione in cui entra a scena Michael, il fratello del protagonista interpretato da Tom Ellis.
Il co-showrunner Ildy Modrovich ha dichiarato:

Tom si è seduto con noi, nel corso di varie telefonate, chiedendo realmente chi era Michael. Volevamo che fosse l’opposto di Lucifer, ma perché? Cosa lo ha fatto diventare così? Siamo partiti da quel punto, dalla sua personalità, e dai tratti fisici e le manifestazioni fisiche sono emerse naturalmente da quell’elemento.

Nelle puntate si nota inoltre che Michael ha un problema alla spalla destra e deve raddrizzarla quando finge di essere il fratello. Il motivo di quell’infortunio sarà raccontato nella seconda metà della stagione:

Scopriremo perché ha quel problema nella stagione 5B. Esploreremo quell’elemento piuttosto in profondità.

Joe Henderson ha poi aggiunto:

Quello che amo è che Tom sembra apparentemente senza sforzi come Lucifer, quando in realtà richiede molto lavoro. Con Michael si vede quanta attenzione e talento ci mette, ma è lo stesso che fa per diventare Lucifer, semplicemente ci siamo abituati a vederlo. Sono entusiasta di vedere le persone ricordare quanto difficile sia quello che fa, e quanto lo faccia sembrare facile.

Modrovich ha aggiunto:

Le persone pensano che sia quel personaggio, che sia se stesso, come Jimmy Stewart o qualcosa di simile, ma in realtà non è come Lucifer. Quando lo vedete sul set vi rendete conto che non è quel tipo di persona. C’è ovviamente molto di Tom Ellis nella parte di Lucifer, ed è quello che lo rende così accattivante, ma Tom è semplicemente un ottimo attore!

Che ne pensate del modo in cui Tom Ellis ha interpretato Michael nella quinta stagione di Lucifer? Lasciate un commento!

Potete rimanere aggiornati sulla serie grazie ai contenuti pubblicati nella nostra scheda.

Fonte: TVLine