Netflix sospenderà automaticamente i pagamenti per gli abbonati che non hanno utilizzato il servizio negli ultimi due anni. La decisione, insieme ai vantaggi che dovrebbe recare nel lungo termine, è stata spiegata nella tradizionale lettera trimestrale agli azionisti della piattaforma.

Una percentuale molto piccola dei nostri utenti non ha guardato nulla negli ultimi due anni, e anche se abbiamo reso facile per gli utenti rimuovere le sottoscrizioni con pochi click, non ne hanno usufruito. Quindi abbiamo deciso di interrompere i pagamenti e di usare lo stesso criterio in futuro. Da un lato questo cambiamento avrà un lieve impatto sulle entrate, ma dall’altro riteniamo che politiche a favore dei consumatori come questa siano la cosa giusta da fare e che i benefici a lungo termine supereranno i costi a breve termine. In un mondo in cui i consumatori hanno molti abbonamenti, la pausa automatica sulla fatturazione dopo un lungo periodo di inattività dovrebbe essere il modo in cui operano i servizi leader.

A proposito di cambiamenti, ieri Netflix ha annunciato ufficialmente che è stata introdotta la possibilità di poter eliminare dei contenuti dalla sezione Continua a guardare. Sulla pagina ufficiale di Netflix Italia un post ha infatti spiegato i passaggi necessari al procedimento:

CORRELATO A NETFLIX SOSPENDE PAGAMENTI PER UTENTI INATTIVI

Lo scorso maggio Netflix aveva iniziato a cancellare account inattivi secondo una procedura adottata nei confronti di quegli utenti che non hanno visto nulla per dodici mesi dopo la sottoscrizione. Non si tratta di una procedura diretta, ma è preceduta dal contatto con quel particolare utente per informarlo della situazione e del fatto che, in caso di mancata conferma di voler proseguire con la sottoscrizione, l’account verrà disattivato. Netflix inoltre sta raggiungendo con la richiesta anche chi non ha visto nulla per gli ultimi due anni

Cosa ne pensate? Lasciate un commento!

Fonte: Deadline