La serie tv di Apple TV+ See è ambientata in un futuro distopico dove l’umanità è stata decimata da un’epidemia causata da un virus, tanto che sull’intero pianeta sono sopravvissuti non più di 2 milioni di persone. Tutti i sopravvissuti, o quantomeno il 99,9%, sono rimasti ciechi. Jason Momoa interpreta Baba Voss, padre di due gemelli nati secoli dopo con l’abilità mitica di poter vedere, e deve proteggere la propria tribù contro una potente ma disperata regina che crede si tratti di stregoneria e per questo vuole distruggerli. Lo show è stato girato interamente a Vancouver e con l’obiettivo di esaltare al massimo il mondo rappresentato nella serie tv, il supervisore agli effetti visivi Adrian de Wet e il suo team hanno utilizzato circa 3,000 inquadrature con effetti digitali.

Leggi anche: See: Jason Momoa parla della sfida di interpretare un guerriero cieco

Il supervisore agli effetti visivi ha raccontato a Variety ciò che lo ha attratto di più del progetto See:

Ciò che mi ha attratto di See è stato ciò che avrebbe potuto significare a livello visivo, perché c’è un’intera cultura che non vede da così tanto tempo che ha dimenticato culturalmente cosa significa vedere. Che aspetto avrebbe questa società? Esplorare quell’idea mi entusiasmava perché ogni singola persona aveva bisogno di un effetto blind-eye. Tutto ciò aveva bisogno di molti effetti visivi perché [il regista Francis Lawrence] non voleva usare le lenti a contatto. Se lo avesse fatto, avrebbe avuto bisogno di qualcuno sul set che inseriva lenti a contatto a tutti. C’erano soldati e molte comparse impegnate nelle battaglie. Avevamo i primi piani e quindi dovevamo dare questo effetto di cecità su ogni personaggio e questo è uno dei motivi per cui è stata un’impresa enorme.

Non è facile bilanciare il tempo quando si ha a che fare con così tanti dettagli e infatti Adrian de Wet ha raccontato che è stato molto difficile gestire tutto il processo.

È uno show televisivo pieno di effetti visivi. Sei in preparazione per un episodio e in post-produzione per un altro. È davvero difficile da gestire, ma ho avuto la fortuna di avere al mio fianco Eve Fizzinoglia come visual-effects producer. Aveva esperienza e l’aveva già fatto tante volte prima, quindi sapeva come gestire tutto il piano di lavoro, mi ha tenuto sotto controllo e si è assicurata che avessi già terminato tutti gli effetti creativi necessari prima dell’episodio successivo. Questo è il problema principale di lavorare in TV, si tratta sempre di far sì che tutti i pezzi si adattino al puzzle in un modo che si adattino poi nel quadro più ampio.

See VFX

Successivamente de Wet racconta quali sono state alcune delle sue scene preferite su cui ha messo mano con gli effetti visivi:

Nel primo episodio, i nostri eroi fuggono e devono attraversare questo burrone con un ponte di corda e c’è questo torrente d’acqua. È tutto VFX: non c’erano burroni, foreste e scogliere. Non c’era né nebbia né foschia, niente di niente. C’era un ponte di corda che era a tre o quattro piedi da terra con uno schermo blu sotto di esso. Erano tutti effetti.

Infine, Adrian de Wet racconta in che modo si sono lasciati ispirare dal film “Il Pianeta delle Scimmie“:

Lo show è ambientato 600 anni nel futuro con una premessa: la natura ha preso il sopravvento e ci sono pochissime prove del paesaggio rimasto; la natura è riapparsa nel mondo di “See”. Volevamo alcuni artefatti del nostro presente. Volevamo che avesse la stessa sensazione della fine del film “Il pianeta delle scimmie” quando noti che la Statua della Libertà è sulla spiaggia. Nel quarto episodio sono su una zattera, e ci sono queste strutture in cemento che sporgono dall’acqua e non si comprende bene cosa siano fino a quando non abbiamo un’inquadratura dall’alto che mostra una strada con delle case ricoperte da foglie e arbusti, e a quel punto capisci che si tratta di strutture abitative. Volevamo che fosse evocativo di un mondo futuristico in cui i livelli del mare sono aumentati così tanto da aver cancellato una città. Tutto ciò che è rimasto sono queste cose di questa civiltà che è scomparsa da tempo.

Che cosa ne pensate? Avete visto See? Cosa vi ha colpito di più della serie tv? Ditecelo nei commenti.