Nathan Mitchell, interprete di Black Noir in The Boys, ha parlato del destino del personaggio e del suo futuro nella serie. In una delle sue ultime apparizioni lo abbiamo infatti visto attaccare Starlight ed essere messo a tappeto da Maeve sfruttando la sua allergia alle mandorle. Il personaggio se l’è cavata, ma l’esperienza di quasi morte avrà delle ripercussioni su di lui che si vedranno nella terza stagione di The Boys.

Ecco le parole dell’attore:

Fondamentalmente, direi che è Noir è andato molto vicino alla morte. L’anafilassi e lo shock anafilattico sono molto gravi e ne ha preso una forte dose e aveva il suo EpiPen nelle vicinanze e ha combattuto, chiunque fosse in grado di prenderlo e stabilizzarlo. Ma ci è andato vicino. È una cosa reale per lui. E nell’episodio otto vediamo che è abbastanza fuori di testa. È abbastanza vicino ad essere essenzialmente incapace. Non è morto e si spera che tornerà presto. Ma sicuramente non è qualcosa da prendere alla leggera.

Discutendo del settimo episodio tempo fa, lo showrunner Eric Kripke aveva raccontato che l’idea dell’allergia era stata tirata fuori proprio a partire da una vera allergia di Mitchell alle nocciole. Karl Urban, interprete di Butcher, aveva allora proposto di portare quella debolezza particolare nella serie.

CORRELATO A THE BOYS BLACK NOIR

Creata da Eric Kripke, e prodotta a livello esecutivo da Seth Rogen ed Evan Goldberg, The Boys vede per protagonisti Karl UrbanJack QuaidAntony Starr, Erin Moriarty, Jessie T. UsherLaz Alonso, Chace CrawfordTomer Capon, Karen Fukuhara e Aya Cash.

Lo show, tratto dall’omonimo fumetto di Garth Ennis e Darick Robertson, mostra un mondo popolato da supereroi molto amati dalla gente, tutti ‘gestiti’ da un’azienda, la Vaught. Ogni ‘Super’ ha delle peculiarità, ma tutti hanno una cosa in comune: non sono ciò che sembrano, perché — a tratti — piuttosto che essere corretti e leali tendono a comportarsi come dei villain. Per contrastare e punire sia l’azienda alle loro spalle che i ‘Super’, degli ex agenti rimettono insieme la loro squadra, i ‘Boys’.

Intanto, Amazon ha deciso di spingere l’acceleratore sulla realizzazione di una nuova serie che sarà incentrata su dei ‘Super’ molto giovani che frequentano un college ideato proprio per loro, che viene gestito dalla Vaught International. La descrizione del nuovo progetto spiega che il progetto è “in parte una serie sulla vita al college, e in parte Hunger Games”, ma “con tutto il cuore, la satira e l’indecenza di The Boys”. Lo show sarà ambientato “nell’unico ed esclusivo college americano per giovani supereroi”.

Trovate tutte le notizie sulla serie nella nostra scheda.

Fonte: CB