La seconda stagione di The Boys si è conclusa, ma già la produzione guarda avanti e programma le prossime stagioni dello show di Amazon. Eric Kripke, lo showrunner della serie tv, è intervenuto su Twitter per rispondere a tante domande poste dai fan dello show, e tra queste ce c’era anche una sul numero di stagioni programmate per il futuro:

Nella mia testa sono cinque stagioni in totale. Ma non sono così ingenuo da pensare con sicurezza a quante stagioni potremo avere. Perché anche per il mio ultimo show, Supernatural, avrei detto cinque stagioni, e poi siamo arrivati ad averne quindici. Quindi dovrei tenere la bocca chiusa, ma dal punto di vista creativo è un progetto in cinque stagioni.

CORRELATO A THE BOYS PROGRAMMATE CINQUE STAGIONI

Creata da Eric Kripke, e prodotta a livello esecutivo da Seth Rogen ed Evan Goldberg, The Boys vede per protagonisti Karl UrbanJack QuaidAntony Starr, Erin Moriarty, Jessie T. UsherLaz Alonso, Chace CrawfordTomer Capon, Karen Fukuhara e Aya Cash.

Lo show, tratto dall’omonimo fumetto di Garth Ennis e Darick Robertson, mostra un mondo popolato da supereroi molto amati dalla gente, tutti ‘gestiti’ da un’azienda, la Vaught. Ogni ‘Super’ ha delle peculiarità, ma tutti hanno una cosa in comune: non sono ciò che sembrano, perché — a tratti — piuttosto che essere corretti e leali tendono a comportarsi come dei villain. Per contrastare e punire sia l’azienda alle loro spalle che i ‘Super’, degli ex agenti rimettono insieme la loro squadra, i ‘Boys’.

Intanto, Amazon ha deciso di spingere l’acceleratore sulla realizzazione di una nuova serie che sarà incentrata su dei ‘Super’ molto giovani che frequentano un college ideato proprio per loro, che viene gestito dalla Vaught International. La descrizione del nuovo progetto spiega che il progetto è “in parte una serie sulla vita al college, e in parte Hunger Games”, ma “con tutto il cuore, la satira e l’indecenza di The Boys”. Lo show sarà ambientato “nell’unico ed esclusivo college americano per giovani supereroi”.

Trovate tutte le notizie sulla serie nella nostra scheda.

Fonte: Twitter