Se c’è una cosa che è chiara a tutti gli spettatori di The Boys fin dal primo episodio della serie, è il fatto che Patriota (Anthony Starr) sia potentissimo e praticamente invincibile. Questo lo rende da un lato un supereroe formidabile, e dall’altro un avversario apparentemente impossibile da sconfiggere.

Patriota può essere ucciso? Lo ha chiesto Collider al produttore e showrunner Eric Kripke, che ha dato una risposta abbastanza criptica (scusate il gioco di parole):

È una cosa di cui discutiamo in continuazione con gli sceneggiatori. Al momento non ci sono particolari debolezze fisiche che lo riguardano. Ma ci sono tantissime debolezze psicologiche, è su quello che stiamo puntando. Anthony ha detto tante volte, e io sono d’accordo con lui, che Patriota è il personaggio più debole dell’intera serie. Non ci siamo ancora mai interrogati troppo su cosa possa fermarlo fisicamente, quanto sul fatto che ci sono molti modi per fermarlo psicologicamente.

Trova la vulnerabilità umana così orribile, e odia quell’aspetto di sé, cerca di sottometterlo. Eppure fa parte di lui. Quindi, detesta una parte di sé che non riesce a controllare, e questo lo conduce in un covo di serpenti di psicosi. Al momento, è quella la sua più grande debolezza.

Ovviamente dovremo vedere nei prossimi episodi come Butcher (Karl Urban), Hughie (Jack Quaid) e gli altri cercheranno di sfruttare questa debolezza.

Vi ricordiamo che il quarto episodio della seconda stagione di The Boys sarà disponibile su Prime Video l’11 settembre.

Creata da Eric Kripke, e prodotta a livello esecutivo da Seth Rogen ed Evan Goldberg, The Boys vede per protagonisti Karl UrbanJack QuaidAntony Starr, Erin Moriarty, Jessie T. UsherLaz Alonso, Chace CrawfordTomer Capon, Karen Fukuhara e Aya Cash.

Lo show, tratto dall’omonimo fumetto di Garth Ennis e Darick Robertson, mostra un mondo popolato da supereroi molto amati dalla gente, tutti ‘gestiti’ da un’azienda, la Vaught. Ogni ‘Super’ ha delle peculiarità, ma tutti hanno una cosa in comune: non sono ciò che sembrano, perché — a tratti — piuttosto che essere corretti e leali tendono a comportarsi come dei villain. Per contrastare e punire sia l’azienda alle loro spalle che i ‘Super’, degli ex agenti rimettono insieme la loro squadra, i ‘Boys’.

La stagione 2 di The Boys, composta da otto episodi (più un corto dedicato a Billy Butcher) inizierà proprio dove terminava la prima.

Trovate tutte le notizie sulla serie nella nostra scheda.

Che ne pensate? Lasciate un commento!